Pubblicato in: CRONACA

Quindici anni fa la scomparsa di Norberto Bobbio


bobbio.jpg

Ha spiegato, nei suoi libri e nelle sue lezioni, che cosa sono la democrazia, la libertà, destra e sinistra, il diritto, l’uguaglianza, ma soprattutto ci ha spiegato che studiare, discutere insieme, seminare il dubbio, ragionare, sono forme necessarie non solo nella testa di professori o filosofi ma fanno comodo a tutte le persone.  Ha insegnato a rispettare le idee altrui, ad arrestarsi davanti al segreto di ogni coscienza, a capire prima di discutere, a discutere prima di condannare.

Nato nel capoluogo piemontese il 18 ottobre 1909, dal 1945 è un testimone attento e una delle più ascoltate coscienze critiche delle vicende politiche e sociali del Paese. Antifascista, esponente e teorico del socialismo liberale, Bobbio dedica gran parte della sua vita all’insegnamento accademico. Nominato nel 1984 senatore a vita da Pertini, è un fermo sostenitore della ricerca della via della pace che non riguarda solo i vertici, i governi e le classi politiche, ma deve coinvolgere tutti.

 

https://www.repubblica.it/le-storie/2019/01/09/news/norberto_bobbio_democrazia-216125309/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P4-S1.6-T2

 

https://www.lastampa.it/2019/01/09/cultura/anni-fa-moriva-norberto-bobbio-uno-dei-grandi-intellettuali-del-1zSN9XW0xJcTJX07VIAHrM/pagina.html