Ad Auschwitz c’era un’orchestra.


Fania Goldstein, in arte Fenelon (Parigi, 1908-1983), pianista e cantante di cabaret, fu incarcerata e deportata per i suoi contatti con la Resistenza francese e le sue origini ebraiche. Giunta ad Auschwitz la musica sarà per lei il contatto salvifico con la vita, un filo sottile a cui si aggrapperà tenacemente con il preciso intentoContinua a leggere “Ad Auschwitz c’era un’orchestra.”

40 anni senza Peggy Guggenheim.


  La storia di una donna che ha contrassegnato l’arte del secolo scorso. Con il suo lavoro e la sua passione sostenne moltissimi artisti, tra i quali un giovane espressionista astratto di nome Jackson Pollock, allora ancora poco conosciuto al grande pubblico. Dagli Stati Uniti arrivò a Parigi poi ancora a New York e infine nellaContinua a leggere “40 anni senza Peggy Guggenheim.”

Eroina gialla, in Italia sta uccidendo gli adolescenti.


La chiamano ‘eroina gialla’ ed è la ‘nuova’ droga che circola tra gli adolescenti e che può essere letale. L’eroina gialla non è altro che eroina di una colorazione giallina e che appare così perché contiene meno solventi che possano renderla completamente trasparente. L’eroina gialla contiene al suo interno non solo il principio attivo delloContinua a leggere “Eroina gialla, in Italia sta uccidendo gli adolescenti.”

Venezuela, anatomia di un fallimento.


Il rapido fallimento del Bolivar «forte», che aveva eliminato cinque zeri alle banconote di Caracas, ha portato alla stampa di nuovi tagli da 5mila, 10mila e 20mila bolivar. Secondo la Caritas se nel 2014 una persona con il suo salario minimo poteva comprare 4 cartoni di uova a inizio 2019 non può permettersi nemmeno unContinua a leggere “Venezuela, anatomia di un fallimento.”