Pubblicato in: CRONACA

25 luglio 1943: la caduta del fascismo in Italia.


L’approvazione dell’ordine del giorno di Dino Grandi alla seduta del Gran consiglio provoca la caduta del Fascismo la notte del 25 luglio 1943. Si chiudeva una fase “particolare” per l’Italia con una guerra che stava provocando sconfitti e morti. Successivamente Mussolini verrà arrestato e liberato dalla progione del Gran Sasso. Nascerà la Repubblica sociale, cadrà per mano dei combattenti che lottavano per un’Italia unita e libera. Ultimo atto la fucilazione dei gerarchi fascisti e dello stesso Mussolini.
Milano-26-luglio-1943.jpg

 

25 luglio 1943: la caduta del fascismo in Italia

http://www.anpi.it/storia/104/date-cruciali-25-luglio-e-8-settembre-1943

Pubblicato in: CRONACA

Los Angeles, 2019: il futuro di Blade Runner e il nostro presente.


rutger.jpg

Il 2019 è l’anno di Blade Runner, la pellicola iconica di Ridley Scott del 1982 nella quale il regista immaginava – con molte differenze – il futuro allucinato. Ed eccoci qui. A distanza di trentasette anni, quasi nulla di quanto meticolosamente pensato dal cineasta appare datato, anzi: la città in cui si muovono il cacciatore di androidi Rick Deckard e i replicanti quali Pris Stratton o Roy Batty resta uno straordinario incubo retro-futuristico capace di sostenere il test del tempo nonostante molti dei suoi vaticini si siano provati poco corretti. Le automobili volanti o «spinner» non sono (ancora) diffuse; per strada si vedono schermi pubblicitari animati di varie dimensioni ma non è frequentissimo imbattersi in installazioni colossali simili a quelle della metropoli verticale di Scott, così debitrice del Metropolis di Fritz Lang; non siamo ancora in grado di allontanarci dal pianeta Terra e andare ad abitare su colonie extraterrestri; soprattutto, a quanto ci risulta, non vi sono robot identici in tutto e per tutto agli esseri umani che richiedano un test per stabilirne la natura meccanica. Poco importa perché Blade Runner rimane un’opera densa e soverchiante, talmente satura di dettagli in ogni singolo fotogramma da risultare a oggi un’esperienza cinematografica per molti versi ineguagliata. Ecco tutte le caratteristiche del film sulle quali vale la pena soffermarsi ora che nel 2019 siamo davvero.

 

 

 

https://www.corriere.it/tecnologia/cards/los-angeles-2019-futuro-blade-runner-nostro-presente/futuro-blade-runner-qui-o-quasi_principale.shtml