Quando i racconti di viaggio scorrevano su carta. 150 anni fa la prima cartolina


Il 1° ottobre 1869 nasce in Austra la Correspondenz-Karte, cartoncino rigido più sottile, leggero ed economico delle lettere, destinata a diventare la testimonial dei piccoli e grandi viaggi per (quasi) un secolo e mezzo. Fino all’era di sms, social e Instagram. Le cartoline, cartoncini color avorio con francobollo e indirizzo e con un testo cheContinua a leggere “Quando i racconti di viaggio scorrevano su carta. 150 anni fa la prima cartolina”

La povertà in Italia: una gabbia per gli ultimi


I figli del 10% più povero degli italiani avrebbero bisogno di 5 generazioni per arrivare a percepire il reddito medio. Le conseguenze dell’immobilismo che congela le disuguaglianze e accentua la polarizzazione della nostra società sono la mortificazione delle aspirazioni dei giovani e della speranza in un futuro più equo. Gli sforzi individuali, la dedizione, ilContinua a leggere “La povertà in Italia: una gabbia per gli ultimi”

La Quercia delle Checche candidata a “Tree of the year 2019”


Il nome della Quercia delle Checche, deriva dalla grande quantità di gazze che trovano riparo tra i suoi rami e porta con sé storia e racconti popolari che l’hanno accompagnata lungo i suoi 350 anni di vita. Alta quasi 20 metri, allunga le sue braccia per oltre 25 metri. Tanto tempo fa faceva parte diContinua a leggere “La Quercia delle Checche candidata a “Tree of the year 2019””

Humboldt, l’esploratore e ‘genio romantico’ che aveva anticipato i cambiamenti climatici già due secoli fa


Naturalista, esploratore, geografo, botanico tedesco ma soprattutto lo scienziato pionieristico che per la prima volta, ha osservato, documentato e analizzato i cambiamenti climatici oltre duecento anni fa. Parliamo di Alexander von Humboldt, colui che ha considerato lo stretto legale tra uomo e natura. Humboldt, durante una delle sue esplorazioni in America latina, ebbe modo diContinua a leggere “Humboldt, l’esploratore e ‘genio romantico’ che aveva anticipato i cambiamenti climatici già due secoli fa”

Gli europei evadono 2,25 miliardi al giorno. Record pro capite in Danimarca (Italia esclusa)


Quando William Shakespeare raccontava nell’Amleto che c’è del marcio in Danimarca, non alludeva certo all’evasione fiscale. Chissà cosa scriverebbe oggi se scoprisse che la Danimarca tallona l’Italia nella classifica pro capite in Europa dei soldi sottratti al Fisco. In valori assoluti l’Italia è al primo posto con 190,9 miliardi evasi ogni anno, mentre al secondoContinua a leggere “Gli europei evadono 2,25 miliardi al giorno. Record pro capite in Danimarca (Italia esclusa)”

Indonesia come Marte, il cielo diventa rosso: colpa degli incendi.


Non siamo su Marte e non c’è alcun foto ritocco. Il cielo della provincia di Jambi, in Indonesia, si colora di rosso. La causa sono gli incendi che stanno colpendo le foreste nella zona sud orientale del Paese. Il periodo in cui la foschia rossa si manifesta con maggior frequenza si verifica tra luglio eContinua a leggere “Indonesia come Marte, il cielo diventa rosso: colpa degli incendi.”

Autunno, è tempo di raccolta spirituale.


L’equinozio d’autunno, tradizionalmente, era considerato un periodo dell’anno significativo per via del raccolto. Ma anche oggi è tempo di raccolta degli sforzi, è tempo di bilanci per capire se i propositi fatti a inizio anno stiano dando i loro frutti. Spiritualmente parlando, l’autunno rappresenta il momento in cui dobbiamo riconoscere l’abbondanza come stato naturale dell’essere.Continua a leggere “Autunno, è tempo di raccolta spirituale.”

Verso un mondo senza uccellini.


Nell’ultimo mezzo secolo il numero di uccelli presente in Europa, Canada e negli Stati Uniti è diminuito di 3 miliardi, con una perdita di esemplari pari al 29%. A mostrare come i cieli del Nord America, ma anche quelli d’Europa  si stiano svuotando sono i risultati di un’analisi pubblicata sulla rivista  Science. Gli autori dello studio hanno esaminatoContinua a leggere “Verso un mondo senza uccellini.”

Giornata internazionale della pace.


Il 21 settembre si celebra la Giornata internazionale della pace. La pace è il requisito fondamentale per garantire la crescita e il benessere di ogni popolo ed essere umano. Su questo principio si basa la risoluzione 36/67 dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che ha istituito il 30 novembre 1981 la Giornata internazionale della pace. La risoluzioneContinua a leggere “Giornata internazionale della pace.”

Nel mondo ci sono 227 milioni di migranti internazionali


Secondo le nuove stime pubblicate dal Department of economic and social affairs (Desa) dell’Onu, «Nel 2019, il numero di migranti internazionali nel mondo ha raggiunto i 272 milioni, cioè un aumento di 51 milioni in rapporto al 2010. Attualmente I migranti internazionali rappresentano il 3,5% della popolazione mondiale, contro il 2,8% nel 2000. Stime che siContinua a leggere “Nel mondo ci sono 227 milioni di migranti internazionali”

Per chi non suona la campanella.


Secondo le ultime stime dell’Institute for statistics (Isu) dell’Unesco, nel 2018 nel mondo erano 258 i milioni di bambini e di adolescenti che non avevano accesso alla scuola, un sesto delle popolazione mondiale tre i 6 e i 17 anni.   Se gli attuali trend proseguono, nel 2030 un bambino su 6 rimarrà non scolarizzato neiContinua a leggere “Per chi non suona la campanella.”

Boves Kaputt.


L’eccidio di Boves fu il massacro di civili innocenti compiuto come rappresaglia dall’esercito nazista il 19 settembre 1943. Il bilancio dell’eccidio di Boves, il primo in Italia, è pesantissimo: 350 le abitazioni incendiate, 24 le persone uccise. Tra il  194 ed il  1944  la città subì una seconda ondata di violenze; in questo caso, l’esercitoContinua a leggere “Boves Kaputt.”

PALOMBELLA ROSSA/ Moretti e la fine del Pci: il presente non ha più memoria


Era il 15 settembre del 1989, esattamente 30 anni fa, quando usciva nelle sale cinematografiche “Palombella rossa”, film di e con Nanni Moretti. Il tema della pellicola è la crisi di un comunista e di tutto il Partito comunista in generale. Il protagonista, Michele Apicella è un politico militante nel Partito comunista e giocatore diContinua a leggere “PALOMBELLA ROSSA/ Moretti e la fine del Pci: il presente non ha più memoria”

Aids, cala il numero di morti ma la malattia è ancora troppo forte e presente per essere eradicata.


Luci e ombre sul fenomeno Aids nel mondo. Se da un lato l’Onu fa notare che il numero dei morti legate all’Hiv è sceso del 33% rispetto al 2010, con “soltanto” 770mila morti nel 2018, lo stesso rapporto Unaids sottolinea e denuncia che mancano i finanziamenti per la ricerca e che nel mondo solo 3Continua a leggere “Aids, cala il numero di morti ma la malattia è ancora troppo forte e presente per essere eradicata.”

Ynés Mexia, la botanica sbocciata tardi.


Ynés Mexia è stata una botanica dalla doppia cittadinanza, messicana e americana, Si è affacciata alla ricerca scientifica solo dopo i 50 anni e a oltre 80 anni dalla morte i botanici stanno ancora catalogando e classificando gli esemplari che ha avuto modo di raccogliere e conservare. Si può solo immaginare cosa avrebbe potuto fareContinua a leggere “Ynés Mexia, la botanica sbocciata tardi.”

Sprechi alimentari: gli imballaggi di plastica non risolvono il problema


Lo spreco alimentare rappresenta un grave problema in Europa, dove ogni anno si stima finiscano in spazzatura una media di 180 kg di cibo per persona.La situazione non è diversa nel resto del mondo: a livello globale, oltre un miliardo di alimenti vengono buttati,  pari a circa un terzo di quelli prodotti.Poiché circa un quarto del cibo prodotto vieneContinua a leggere “Sprechi alimentari: gli imballaggi di plastica non risolvono il problema”

Salvador Allende, Pablo Neruda e Víctor Jara, tre Giganti eccellenti assassinati dalla dittatura di Pinochet.


Victor Jara nelle elezioni presidenziali del 1970 si schiera per Salvador Allende, dando concerti in favore dei suoi ideali politici. La campagna di Allende è un successo ma, poco dopo essere stato eletto, il neo presidente viene destituito da un colpo di stato organizzato dai militari. Nel corso dei rastrellamenti di quei giorni, anche VictorContinua a leggere “Salvador Allende, Pablo Neruda e Víctor Jara, tre Giganti eccellenti assassinati dalla dittatura di Pinochet.”

Assedio di LENINGRADO


Quest’anno si sono celebrati i 75 anni dalla fine dell’Assedio di Leningrado, uno degli episodi più tragici della Seconda guerra mondiale: iniziò l’8 settembre 1941 e durò 900 giorni, fino al 27 gennaio 1944. Hitler aveva preparato quella che doveva essere una “rapida campagna contro l’Unione Sovietica”: il Führer guardava all’Urss per conquistare nuovi territoriContinua a leggere “Assedio di LENINGRADO”

Il microbiologo Hans Christian Gram


Se conosciamo a fondo i batteri lo dobbiamo a uno scienziato danese, Hans Christian Gram, nato proprio il 13 settembre di 166 anni fa. Fu lui a scoprire come alcune famiglie di batteri reagiscano in modo diverso, colorandosi diversamente, quando reagiscono all’esposizione ad alcune sostanze. Grazie a questa scoperta è stato possibile classificare le celluleContinua a leggere “Il microbiologo Hans Christian Gram”

“Fritti e congelati”, ma non solo: scoperto cosa avvenne dopo la caduta dell’asteroide che uccise i dinosauri.


Incendi devastanti, terribili tsunami e l’atmosfera soffocata da nubi di zolfo che bloccarono i raggi solari, generando un raffreddamento globale: è questo lo scenario che spazzò via i dinosauri, confermato dall’analisi delle rocce nel cratere generato dell’impatto dell’asteroide caduto 66 milioni di anni fa. Il risultato, pubblicato sulla rivista dell’Accademia Americana delle Scienze (Pnas), siContinua a leggere ““Fritti e congelati”, ma non solo: scoperto cosa avvenne dopo la caduta dell’asteroide che uccise i dinosauri.”

L’11 settembre della Catalogna.


L’11 settembre è il giorno di festa ufficiale della Catalogna. Chiamato anche Día de Cataluña, è conosciuto in catalano come Diada Nacional de Catalunya, o più semplicemente Diada. Nel giorno della Diada si commemora la caduta di Barcellona nelle mani delle truppe borboniche, durante la guerra di successione spagnola.   La data che viene ricordata èContinua a leggere “L’11 settembre della Catalogna.”

Asma infantile e inquinamento dell’aria


C’è una forte correlazione tra inquinanti atmosferici e asma infantile: un recente studio ha preso in esame i dati statistici di 18 Paesi europei (tra i quali l’Italia) e di oltre 63 milioni di bambini. La percentuale di nuovi casi imputabili all’inquinamento atmosferico varia in funzione degli inquinanti: +33% di incidenza per le polveri sottiliContinua a leggere “Asma infantile e inquinamento dell’aria”

Ambiente, la Regione Campania si impegna a donare un albero a ogni scuola


La Campania s’impegna a donare un albero per ogni istituto scolastico e farà ancora una volta la sua parte in termini di sostenibilità, umanità, solidarietà. L’ultima estate è stata quella delle due eccezionali ondate di calore in Europa, i cui riflessi si sono avvertiti anche in Italia. Segno che il cambiamento climatico per effetto delleContinua a leggere “Ambiente, la Regione Campania si impegna a donare un albero a ogni scuola”

O Fiume o morte!


Il 16 marzo del 1924, Benito Mussolini proclamò l’annessione all’Italia della città di Fiume, nell’odierna Croazia. Fu l’ultimo atto di una storia che era cominciata cinque anni prima, durante la conferenza di pace che aveva messo fine alla Prima guerra mondiale. La città era contesa tra Italia e Regno di Jugoslavia e divenne famosa inContinua a leggere “O Fiume o morte!”

I 400 anni dai primi schiavi, la ferita della coscienza Usa


La schiavitù è nata insieme agli Stati Uniti d’America, ne costituisce il peccato originale, insieme allo sterminio delle tribù indigene.:Ll’origine della schiavitù, in America, è relativamente recente; ha coinciso con la nascita stessa del Paese e ha connotati esclusivamente razziali. Tutto risale a 400 anni fa, nell’agosto 1619, una nave pirata inglese, la “White Lion”,Continua a leggere “I 400 anni dai primi schiavi, la ferita della coscienza Usa”

8 settembre 1943: dalla festa al dramma.


La sera dell’8 settembre 1943, tocca  al maresciallo Badoglio, leggere alla radio un proclama che annuncia al paese l’armistizio tra Italia e Alleati. L’accordo viene reso noto solo dopo pesanti pressioni da parte anglo-americana: gli Alleati, infatti, pretendono che il governo italiano smetta di tergiversare e annunci la resa dell’Italia, e di conseguenza circa un’oraContinua a leggere “8 settembre 1943: dalla festa al dramma.”

Ecco come una foresta è nata al centro di uno stadio.


Gli stadi di calcio sono stati a lungo sinonimo di rumore e confusione. Ma un’installazione artistica in Austria sta ribaltando questa idea nel tentativo di attirare l’attenzione sui cambiamenti climatici e sulla deforestazione. Lo stadio di calcio Wörthersee di Klagenfurt è stato trasformato in una magnifica foresta per un nuovo progetto dell’artista svizzero Klaus Littmann.Continua a leggere “Ecco come una foresta è nata al centro di uno stadio.”