Pubblicato in: CRONACA

Per rispetto di Claudette Colvin, che a 15 anni ci insegnò la dignità.


L’arresto di Rosa Parks, il primo dicembre del 1955, fu il casus belli che portò all’abolizione della segregazione razziale sugli autobus in Alabama. Ma forse non tutti sanno che, prima di lei, un’altra persona decise di ribellarsi e non cedere il suo posto a una persona bianca: il suo nome è Claudette Colvin e a lungo la sua storia non è stata raccontata come avrebbe dovuto.

Claudette-Colvin.png

Il motivo per cui non fu presa simbolo della lotta contro la segregazione razziale sugli autobus, come accadde pochi mesi dopo con Rosa Parks, è dovuto al fatto che poco dopo l’arresto aveva scoperto di aspettare un figlio. Le dissero che non volevano un’adolescente incinta perché sarebbe stata una cosa troppo controversa e che la gente avrebbe parlato più della  sua gravidanza, invece che boicottare gli autobus.

 

 

 

 

https://www.robadadonne.it/galleria/claudette-colvin-che-a-15-anni-ci-insegno-la-dignita/