Pubblicato in: CRONACA

Ad Amsterdam una scultura che mostra la nostra ossessione per gli smartphone.


Viviamo in un’epoca in cui la maggior parte delle giornate sono trascorse in compagnia dei nostri cellulari, passando tra i post dei social ai vari messaggi. Si potrebbe credere che si tratti di un’attività intellettualmente stimolante, ma non è sempre così.

amsterdam-light-festival-scultura-smartphone-lucas-hinz-01.jpg

Sembra che preferiamo trascorrere il nostro tempo sui nostri telefonini piuttosto che conversare con i nostri cari. La nostra ossessione per la tecnologia, intesa come smartphone, pc, televisori e tutto quello che contengono, ci sta sfuggendo di mano e spesso influisce sul nostro rapporto con le persone che ci circondano, compresi familiari e amici.

amsterdam-light-festival-scultura-smartphone-lucas-hinz-10.jpg

Si tratta di una condizione relativamente nuova, oggetto di studio sia da parte di scienziati che di artisti contemporanei.

 

 

 

 

Ad Amsterdam una scultura che mostra la nostra ossessione per gli smartphone

Pubblicato in: CRONACA

10 anni senza Stefano Cucchi


Stefano Cucchi é morto dieci anni fa, il 22 ottobre 2009. Dopo 10 anni di mistificazioni e indagini deviate, nell’ultima udienza processuale sono stati richiesti 18 anni per i due carabinieri accusati del pestaggio mortale. E se oggi domandi a Ilaria Cucchi se ha fiducia nello stato lei risponde che é un diritto averne, anche se ci sono carabinieri che hanno sbagliato con una crudeltà bestiale.

ilariaa.png

E lei non ha smesso mai un minuto di avere fiducia, ferita ma lucida, é andata avanti nella ricerca della veritá, che oggi é piú vicina. La morte  di Stefano Cucchi è entrata nella storia del nostro Paese. Quanto accaduto dieci anni fa ha oltrepassato le mura delle carceri e le aule processuali. È diventato oggetto di dibattito pubblico, fatto politico, giornalistico e, insieme, motivo di risveglio della coscienza civile di un Paese intero.

 

 

 

 

 

10 anni senza Stefano Cucchi. Il 12 e 13 ottobre a Roma l’umanità in marcia per ricordare