Esattamente 155 anni fa il massacro di Sand Creek


Esattamente 155 anni fa, il 29 novembre 1864, centinaia di nativi americani persero la vita durante il massacro di Sand Creek, in Colorado.   A guidare il reggimento di milizie fu il colonnello americano John Chivington: 700 soldati a cavallo attaccarono a sorpresa un villaggio abitato da circa 600 nativi appartenenti alle tribù Cheyenne eContinua a leggere “Esattamente 155 anni fa il massacro di Sand Creek”

Alla ricerca di Franco Fortini, scrittore dimenticato.


Il 28 novembre 1994 se ne è andata a una delle più importanti voci del nostro tempo, al pari di altri grandi intellettuali come Sartre, Brecht, Pasolini e Barthes. Poeta, saggista, critico letterario, traduttore e insegnante, Franco Fortini ha avuto una grande influenza sulle generazioni e i movimenti del ’68, specialmente tra i giovani. OggiContinua a leggere “Alla ricerca di Franco Fortini, scrittore dimenticato.”

Altro che Black friday, oggi torna lo sciopero globale per il clima


Fridays for future: Siamo sull’orlo della crisi climatica, ecco perché  si torna in piazza in 130 paesi in tutto il mondo e in oltre 100 città italiane. La data del 29 Novembre è stata scelta perché cade esattamente ad una settimana dalla COP25 (United Nations Climate Change Conference), la conferenza ONU sui cambiamenti climatici cheContinua a leggere “Altro che Black friday, oggi torna lo sciopero globale per il clima”

«Stop al consumismo tecnologico»


Ci sono oggetti – come lo smartphone, il tablet, la playstation – che vengono cambiati non appena esce il modello successivo. Anche se fanno ancora il loro dovere. E così, il vecchio telefonino, la fotocamera, la consolle con cui giocavano i bambini, finiscono dimenticati dentro a un cassetto, insieme a caricabatterie, cavi e accessori. E,Continua a leggere “«Stop al consumismo tecnologico»”

Abdallah Chatila, un uomo d’affari libanese acquista i cimeli di Hitler e li dona a un’associazione ebraica


Si è conclusa con un gesto a sorpresa la controversa asta dei cimeli di Hitler che nei giorni scorsi a Monaco di Baviera aveva suscitato indignazione e proteste, soprattutto da parte della comunità ebraica internazionale. Abdallah Chatila, un uomo d’affari libanese che vive in Svizzera, ha acquistato numerosi oggetti appartenuti al Führer per un totaleContinua a leggere “Abdallah Chatila, un uomo d’affari libanese acquista i cimeli di Hitler e li dona a un’associazione ebraica”

Venezia nei quadri di Canaletto e nelle foto di oggi: l’arte svela il collasso di Venezia.


Dal confronto emergono numeri preoccupanti: nel Medioevo il livello del mare in Laguna era più basso di 1 metro e 30 centimetri. I dipinti di Giovanni Antonio Canal (meglio conosciuto come Canaletto) e del nipote Bernardo Bellotto, venivano realizzati utilizzando una camera oscura ottica, un’antesignana della macchina fotografica, capace  di raffigurare la Venezia del ‘700 con estremaContinua a leggere “Venezia nei quadri di Canaletto e nelle foto di oggi: l’arte svela il collasso di Venezia.”

In Italia manca un Piano per la mitigazione del rischio sismico.


Il 46% dell’intero territorio nazionale ricade in area ad elevata pericolosità sismica, in cui sono presenti 6 milioni di edifici e vi abitano più di 22 milioni di persone. Il tema della prevenzione non può essere più rimandato e pertanto dovrebbe essere costantemente al centro dell’agenda politica del Paese. Per limitare i danni in caso diContinua a leggere “In Italia manca un Piano per la mitigazione del rischio sismico.”

23 NOVEMBRE 1980, IL TERREMOTO IN IRPINIA


Tra i terremoti del XX secolo registratosi in Italia è al terzo posto per numero delle vittime dopo quello di Reggio Calabria e Messina, il 28 dicembre 1908, che fece 100.000 morti e dopo quello che colpì Avezzano in Abruzzo il 13 gennaio 1915 che provocò 33.000 morti. Il terremoto del 23 novembre 1980 inContinua a leggere “23 NOVEMBRE 1980, IL TERREMOTO IN IRPINIA”

La nutria in Italia:un immigrato scomodo.


La nutria è originaria del Sud e Centro America, ma dopo la sua introduzione per l’utilizzo in pellicceria, si è rapidamente diffusa anche in diversi paesi d’Europa, tra cui l’Italia. Grazie alla capacità di adattamento, alle potenzialità riproduttive e alla resistenza fisica, pochi esemplari di nutria fuggiti dagli allevamenti o incautamente liberati in natura quandoContinua a leggere “La nutria in Italia:un immigrato scomodo.”

La barca confiscata alla mafia diventa una biblioteca galleggiante.


Succede a Bari, la barca a vela è diventata una biblioteca galleggiante a disposizione di tutti.Il Ministero della Giustizia ha autorizzato che l’imbarcazione fosse utilizzata per attività sociali di inclusione per minori a rischio devianza, e l’associazione Marcobaleno ha ideato il progetto di trasformazione della barca in una piccola biblioteca. C’è voluto un anno di restaurazione, aContinua a leggere “La barca confiscata alla mafia diventa una biblioteca galleggiante.”

Invecchiamento: la chiave dell’eterna giovinezza sta nei telomeri, che ora forse sappiamo come preservare.


I telomeri cambiano con il passare del tempo, accorciandosi a ogni divisione cellulare fino a perdere il loro ruolo di “cuscinetto” per impedire alla doppia elica di sfibrarsi. Cercare di potenziarli è da tempo l’obiettivo di molti studi, che però in passato sono sempre intervenuti sul DNA, alterando l’espressione genica. Ora un gruppo di ricercatori del CentroContinua a leggere “Invecchiamento: la chiave dell’eterna giovinezza sta nei telomeri, che ora forse sappiamo come preservare.”

I dieci falsi miti sui boschi italiani.


Torna puntuale anche quest’anno la festa dell’albero, una giornata sempre più importante vista la situazione in cui versa il nostro pianeta a causa della deforestazione e dell’inquinamento. Un’ottima occasione per ricordare a tutti noi che “Il momento migliore per piantare un albero era 20 anni fa. Il secondo miglior momento è ora”. I boschi italianiContinua a leggere “I dieci falsi miti sui boschi italiani.”

Memorie di una che c’era: Marisa Rodano


Una donna nata dopo la prima guerra mondiale in un’Italia piena di speranza di essersi messa alle spalle gli scenari di battaglia e crisi economica. Non fu così, la troviamo protagonista della lotta contro il fascismo durante la seconda guerra mondiale e delle lotte per dare alle donne un nuovo ruolo nell’Italia del XX secolo.Continua a leggere “Memorie di una che c’era: Marisa Rodano”

La Luna e il cielo secondo Leonardo


Signora dell’anno 2019 è la Luna: si celebrano i 50 anni della conquista del suo suolo. La luna fu scrutata da Leonardo da Vinci (1452-1519), altro protagonista del 2019, poiché del genio toscano ricorrono i 500 anni dalla morte. Sebbene ai più non sia cosa nota, la Luna occupa un posto di rilievo nelle ricercheContinua a leggere “La Luna e il cielo secondo Leonardo”

Quando i bambini neri venivano usati come esca per cacciare i coccodrilli in Florida


Tra la fine del diciannovesimo e l’inizio del ventesimo secolo, la pelle di coccodrillo era particolarmente apprezzata negli Stati Uniti dove era molto usata per fabbricare scarpe, borse e cinture. Catturare un alligatore non era però un’attività priva di rischi ed erano molti i casi di cacciatori che perdevano un braccio, una gamba o che riportavano altre ferite duranteContinua a leggere “Quando i bambini neri venivano usati come esca per cacciare i coccodrilli in Florida”

Torino 1969, i segni profondi dell’«Autunno caldo»


Che città era questa? I nomi delle strade sono gli stessi, ma tutto il resto non torna: enormi fabbriche, uomini col baracchino vestiti da poveri, cortei di soli uomini lungo le vie del centro… Si fatica a riconoscere – a immaginare – in quelle foto in bianco e nero del 1969 la Torino di oggi.Continua a leggere “Torino 1969, i segni profondi dell’«Autunno caldo»”

La Scuola Italiana al Museo del Prado


Duecento anni di bellezza e cultura. Duecento anni del Museo del Prado di Madrid. Uno dei musei più ricchi del mondo, ricchi di cultura e bellezza, taglia il traguardo del bicentenario e sembra più fresco che mai. E nel  Museo del Prado c’è anche molta Italia. Come in tutti i maggiori musei del mondo, ancheContinua a leggere “La Scuola Italiana al Museo del Prado”

Giornata Internazionale dello Studente: per non dimenticare.


Cos’è successo il 17 Novembre del 1939. 17 Novembre. Una data importante per non dimenticare. La Giornata Internazionale dello Studente si celebra ogni anno dal 1941 ed è un modo per commemorare i nove studenti cecoslovacchi che, insieme ai loro professori universitari, sono stai giustiziati senza processo il 17 novembre 1939 in seguito ad una manifestazione anti-nazista. Le proteste pacifiche guidate dagli studenti contro l’occupazioneContinua a leggere “Giornata Internazionale dello Studente: per non dimenticare.”

80 anni fa nasce l’International Students’ Day: si celebra l’attivismo studentesco


a giornata internazionale degli studenti, che si celebra ogni anno il 17 novembre, nasce proprio dalla necessità sempre viva negli studenti di rivendicare il proprio diritto a studiare e il proprio diritto ad esprimersi. La scelta della data non è però casuale: esattamente 80 anni fa, il 17 novembre 1939 vi fu un tragico eccidio nazistaContinua a leggere “80 anni fa nasce l’International Students’ Day: si celebra l’attivismo studentesco”

16 novembre 1940: il giorno in cui il mondo sprofondò nell’orrore.


Uno dei primi grandi muri ad essere costruiti sulle fondamenta della follia antisemita, razzista e xenofoba fu quello del Ghetto di Varsavia, il più grande ghetto nazista, completato e chiuso il 16 novembre del 1940. Ma nonostante la follia nazista sia stata sconfitta, il muro di Berlino abbattuto e siano passati 75 anni, i muriContinua a leggere “16 novembre 1940: il giorno in cui il mondo sprofondò nell’orrore.”

Il dilemma della giustizia tra pena e diritto


È nota la posizione di Pascal, che possiamo definire pessimista o realista, sulla relazione tra forza e giustizia. In alcuni dei suoi Pensieri, il grande filosofo che volle morire in un ospizio dei poveri sostiene che l’ideale sarebbe che i due poli potessero convivere per il bene dell’uomo. Ma poiché in questo mondo la giustizia non haContinua a leggere “Il dilemma della giustizia tra pena e diritto”

Gli insetti si stanno estinguendo molto più rapidamente di quanto credessimo.


Non è (purtroppo) più una novità che gli insetti di tutto il mondo stiano scomparendo a ritmi preoccupanti. Quello che forse non afferriamo ancora è la reale gravità di questa estinzione di massa: secondo uno studio della Technical University di Monaco di Baviera pubblicato su Nature, negli ultimi dieci anni il numero di specie di insettiContinua a leggere “Gli insetti si stanno estinguendo molto più rapidamente di quanto credessimo.”

Le elezioni del 16 novembre 1919. La resa dei conti nel Paese


Le elezioni politiche del novembre del 1919 furono cruciali per vari motivi, erano le prime del dopoguerra, quelle in cui finalmente il popolo italiano avrebbe potuto pronunciare un giudizio sugli eventi trascorsi e sulle forze politiche che si erano aspramente confrontate negli anni precedenti così tragici e traumatici. Inoltre esse consentivano di sperimentare per laContinua a leggere “Le elezioni del 16 novembre 1919. La resa dei conti nel Paese”

Animali nella Grande Guerra.


Un conflitto che vide protagonisti, insieme ai 60 milioni di soldati di tutta Europa, anche ben 11milioni di cavalli, 100 mila tra cani, muli, asini, buoi e maiali, oltre a 200 mila tra piccioni e colombi viaggiatori. Uno stuolo di esseri indifesi con l’unica sola colpa di vivere in un tragico momento storico. Vissero di stenti traContinua a leggere “Animali nella Grande Guerra.”

La strage di Nassiriya, l’anniversario.


Sono passati sedici anni dalla strage di Nassiriya, in cui morirono 19 italiani e nove cittadini iracheni. Era il 12 novembre 2003 e, alle 10.40 (le 8.40 in Italia), un camion carico di esplosivo si lanciò sul compound della base “Mestrale”, dove aveva sede l’Italian Joint Task Force: nella deflagrazione vennero uccisi 12 carabinieri, 5Continua a leggere “La strage di Nassiriya, l’anniversario.”

1946, i bimbi dei treni della felicità


I vecchi nelle campagne ancora oggi affermano che dove mangia uno possono mangiare in due. È una frase elementare, emblematica di quella cultura contadina dell’ospitalità che passa dal cibo, dalla tavola luogo di incontro e condivisione sereno, gioviale. Un modo d’essere talmente naturale che spiega come mai ci si sia dimenticati, a livello storiografico comeContinua a leggere “1946, i bimbi dei treni della felicità”

Gratitudine e gentilezza: le chiavi del benessere


L’importanza della gentilezza è riconosciuta da tutti. Ma, allo stesso tempo, ci domandiamo: “è davvero possibile una vita all’insegna della gentilezza?”. Intorno alla gentilezza vi sono molti pregiudizi: primo fra tutti, quello secondo cui le persone gentili finirebbero per essere sopraffatte in un mondo di squali. Alla base della gentilezza c’è un punto di forza caratteriale: la gratitudine.Continua a leggere “Gratitudine e gentilezza: le chiavi del benessere”

Se arriverò a cento anni.


Nell’anno 2103 sarò ancora viva. Quando pensate al futuro, oggi, non andate oltre il 2050. In quella data, se arriverò a cento anni, non sarò neanche a metà della mia vita. Ma cosa succederà dopo? Nel 2078 festeggerò il mio settantacinquesimo compleanno. Se avrò figli e nipoti forse passeranno quella giornata coon me. Forse miContinua a leggere “Se arriverò a cento anni.”