Pubblicato in: CRONACA

Memorie di una che c’era: Marisa Rodano


Una donna nata dopo la prima guerra mondiale in un’Italia piena di speranza di essersi messa alle spalle gli scenari di battaglia e crisi economica. Non fu così, la troviamo protagonista della lotta contro il fascismo durante la seconda guerra mondiale e delle lotte per dare alle donne un nuovo ruolo nell’Italia del XX secolo. Oggi spesso osserva con amarezza il mondo che la circonda. E prova a dare qualche consiglio alle nuove generazioni.

marisa_rodano.jpg

Compirà 99 anni il prossimo gennaio. Vive a Roma dopo una vita in prima linea nella lotta contro il fascismo e nella politica italiana. Fu arrestata nel maggio del 1943 per attività contro il fascismo, partecipò alla Resistenza tra le file del Movimento dei Cattolici Comunisti e nell’attività dei Gruppi di difesa della donna. Fu tra le fondatrici dell’Unione Donne italiane ed è stata la prima donna italiana eletta vicepresidente della Camera dei Deputati. E’ stata senatrice e parlamentare europea. E’ stata componente della Commissione ad hoc sulla condizione della donne del Parlamento Europeo (1979-1981), presidente e relatrice generale della Commissione d’inchiesta del Parlamento Europeo sulla “Situazione della donna in Europa” (1981-1984) e vicepresidente della Commissione dei diritti delle donne del Parlamento Europeo (1984-1989).

 

 

 

 

 

https://video.lastampa.it/cronaca/le-grandi-novantenni-le-donne-che-hanno-lottato-contro-il-fascismo-la-storia-di-marisa-rodano/106190/106202?fbclid=IwAR286O2N3WmLZX4mophaNqEzXIm7rg78dDVT_PgUEnxI3V-uyy8w3lqmJRs