Pubblicato in: CRONACA

Buon 2020!


“Chiudete i cicli. Non a causa dell’orgoglio, dell’incapacità o dell’ignoranza.
Ma semplicemente perché non fanno più parte della vostra vita.
Chiudete la porta, cambiate musica, pulite la casa, eliminate la povere.
Smettete di essere quello che eravate e cambiate in quello che siete.”
Paulo Coelho

soffionee

 

Pubblicato in: CRONACA

Mille e non più mille. La mattanza dei morti sul lavoro nel 2019.


Il 2019 – che nel primo semestre, con 482 infortuni mortali sul lavoro conteggiati dall’Inail, ha fatto segnare un record negativo rispetto ai tre anni precedenti – si chiude con 534.314 infortuni denunciati da gennaio a ottobre, dei quali 896 con esito mortale. Dati parziali (per la relazione con i numeri complessivi bisogna aspettare giugno 2020), ma che consentono di delineare l’andamento del fenomeno. Rispetto ai primi dieci mesi – dunque lo stesso lasso di tempo – del 2018, quando si attestavano su 534.074, le denunce di infortunio presentate all’Istituto quest’anno sono state di più, mentre quelle con esito mortale sono state 49 in meno (nel 2018, 945). Flessione “non rassicurante – avvertono dall’Inail – in quanto legata soprattutto agli “incidenti plurimi”, con cui si indicano gli eventi che causano la morte di almeno due lavoratori e possono influenzare l’andamento del fenomeno”. Carta geografica alla mano, nei primi dieci mesi di quest’anno rispetto al medesimo periodo del 2018, le denunce per incidenti mortali risultano diminuite nel Nord-Ovest (da 260 a 232), nel Nord-Est (da 235 a 209) e al Sud (da 203 a 190) ma aumentate al Centro (da 174 a 185) e nelle Isole (da 73 a 80).

millee.jpeg

 Cresconole denunce di malattia professionale protocollate dall’Istituto. Da gennaio a ottobre sono state 51.055, 1295 (pari al 2,6%) in più rispetto allo stesso periodo del 2018: quelle dei lavoratori italiani sono passate da 46.541 a 47.502 (+2,1%), quelle dei lavoratori comunitari, da 1.032 a 1.200 (+16,3%), mentre quelle dei lavoratori extracomunitari da 2.187 a 2.352 (+7,5%).

 

 

 

 

 

https://www.huffingtonpost.it/entry/la-mattanza-dei-morti-sul-lavoro-oltre-1000-nel-2019_it_5e0b10c3c5b6b5a713b36dff?utm_hp_ref=it-homepage