Emergenza incendi, WWF: solo il 4% è dovuto a cause naturali.


Potrebbe essere un'immagine raffigurante in piedi, incendio e attività all'aperto

Lo scenario non è di certo incoraggiante: gli incendi azzerano la biodiversità, distruggono interi ecosistemi, carbonizzano boschi secolari, uccidono migliaia di animali.

Un disastro immane, per l’agricoltura, la pastorizia e le migliaia di persone coinvolte che ha alla base precise responsabilità umane che si chiamano assenza di cura e manutenzione del territorio (fondamentali per la prevenzione degli incendi). Il patrimonio forestale costituisce il 35% del territorio nazionale e svolge importanti servizi ecosistemici a favore della collettività, come la tutela idrogeologica, la capacità di assorbimento di carbonio dall’atmosfera, la conservazione della biodiversità, lo svolgimento di attività turistico-ricreative. Per ridurre il rischio e l’incidenza degli incendi è necessario prevenire, mappare le aree a rischio, migliorare il coordinamento nelle emergenze e migliorare la gestione incendi. Bisogna smettere di pensare ai nostri boschi solo dopo che si verificano immani tragedie, come questa in Sardegna, con costosi interventi straordinari o emergenziali. È necessario investire sulla prevenzione attraverso una quotidiana gestione e cura del territorio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: