Afghanistan, le toccanti opere di Shamsia Hassani.


Potrebbe essere un cartone raffigurante 2 persone e il seguente testo "Sono opere di un'artista afgana, si chiama shamsia hassani Se le facciamo girare, sarà come dare voce a lei ed a tutte le donne afghane, che stanno vivendo l'inferno! Grazie."

Con le sue immagini delicate e raffinate, Shamsia Hassani, classe 1988, prima street artist afgana, racconta il dramma dell’Afghanistan, in particolare l’oppressione delle donne afgane, attaccando frontalmente i talebani.

Le sue donne sono rappresentate come leggiadre silhouette, immerse nei loro pensieri, con gli occhi bassi, senza labbra. Sono donne eleganti e gentili circondate dalle macerie e dal terrore, espressione di un mondo senza voce.

Dei suoi graffiti ne è piena Kabul, perché attraverso le sue opere Shamsia ha cercato di ricostruire una coscienza femminile in una società patriarcale come, appunto, quella Afghana.

In questi giorni l’Afghanistan è ripiombato nell’oscurità dell’inferno talebano. Shamsia Hassani è una donna forte e sa rappresentare il dolore del suo Paese. Ma ora che fine faranno le sue opere?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: