Philip Morris, investe sugli inalatori medici ma vende ancora miliardi di sigarette.


Potrebbe essere un'immagine raffigurante attività all'aperto, albero e il seguente testo "PM dn PHILIP MORRIS"

. Philip Morris ha acquisito un’ulteriore quota nel produttore britannico di inalatori medici Vectura, di cui ora detiene il 29,16%: il paradosso di un produttore di sigarette che compra un’azienda che si occupa delle malattie causate dalla nicotina.

Un paradosso non da poco, tanto che Kwasi Katenghash, il ministro dell’economia inglese, ha dato mandato ai funzionari del dicastero per indagare sulle intenzioni della multinazionale, mentre una lettera aperta firmata da 35 enti di beneficenza sanitari ed esperti di salute pubblica ha esortato i membri del consiglio di amministrazione di Vectura a rifiutare l’offerta di acquisizione da parte di Philip Morris International.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità descrive i danni del fumo come “una delle più grandi minacce alla salute pubblica che il mondo abbia mai affrontato“. L’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite afferma che il fumo uccide più di 8 milioni di persone all’anno. Philip Morris International, dalla sua, ha ripetutamente propagandato le sue azioni “smoke free”, ma – di fatto – la stragrande maggioranza delle sue entrate deriva ancora dalle sigarette. C’è qualcosa che non torna

https://www.affaritaliani.it/economia/philip-morris-dice-addio-al-tabacco-754513.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: