La triste immagine del cane pietrificato in canile dopo esser stato abbandonato prima delle vacanze.


«Choc da canile». Come descriverlo altrimenti? Basta guardare gli occhi di questo cane per capire il suo trauma: è terrorizzato, pietrificato, con gli occhi spalancati, circondato da cani rumorosi e sconosciuti, e l’unica cosa che può fare è stare attaccato a un muro di cemento, a debita distanza da quelle sbarre da cui appaiono all’improvvisoContinua a leggere “La triste immagine del cane pietrificato in canile dopo esser stato abbandonato prima delle vacanze.”

I 50 anni di Ezio Bosso.


Oggi Ezio Bosso avrebbe compiuto 50 anni. Il compositore è scomparso lo scorso 15 maggio 2020 in seguito all’aggravarsi di una malattia neurodegenerativa scoperta nel 2011. Era diventato popolarissimo quando nel 2016 fu invitato come ospite d’onore al Festival di Sanremo. Sul palco dell’Ariston Bosso eseguì Following a bird, composizione contenuta nell’album The 12th Room,Continua a leggere “I 50 anni di Ezio Bosso.”

Gli italiani scomparsi in America Latina rivivono con Archivio desaparecido.


Tra gli anni Sessanta e Ottanta, l’estremo Sud dell’America Latina finì ostaggio dei generali golpisti e delle loro dittature. Dal Brasile all’Argentina, i regimi – pur diversi – si distinsero per la macabra pratica di far scomparire gli oppositori, reali o presunti. Né vivi né morti, semplicemente scomparsi. Tra loro anche molti italiani. Chi erano?Continua a leggere “Gli italiani scomparsi in America Latina rivivono con Archivio desaparecido.”

Mal’aria 2021.


Undici città italiane hanno già superato a settembre il limite previsto per le polveri sottili nell’aria, oltrepassando la soglia annua dei 35 giorni con PM10 superiore ai 50 microgrammi al metro cubo. Emerge dal dossier “Mal’aria 2021 edizione speciale- I costi dell’immobilismo” di Legambiente che segnala in particolare il ritardo nell’applicazione dei piani di risanamento dell’aria nella Pianura Padana, concordati fra il governo e le regioni dellaContinua a leggere “Mal’aria 2021.”

Nel 2020 sono stati uccisi quattro attivisti per l’ambiente a settimana.


Gli omicidi dei difensori dell’ambiente e della terra hanno raggiunto un livello record nel 2020. La violenta espropriazione di risorse nel Sud del mondo è continuata senza sosta nonostante la pandemia. È ormai chiaro, insomma, che lo sfruttamento e l’avidità umana che guidano la crisi climatica stanno anche guidando la violenza contro i difensori delContinua a leggere “Nel 2020 sono stati uccisi quattro attivisti per l’ambiente a settimana.”