Impatto in profondità.


L’inquinamento degli oceani ogni anno provoca la morte di moltissime creature marine. Protagonista dello scatto del fotografo Kerim Sabuncuoglu è una murena morta, un’immagine terribile che vuole sensibilizzare le persone sul problema delle reti fantasma. Il povero animale non si è accorto dell’amo da pesca nascosto nel suo cibo e ha tentato invano di liberarsi. Ma lo sforzo non ha fatto che peggiorare la situazione soffocandolo lentamente. Lenze e reti da pesca abbandonate in acqua, le cosiddette reti fantasma, continuano a uccidere ogni anno moltissimi pesci e creature marine. Un problema di dimensioni enormi che peggiora con l’adozione di tecniche di pesca sempre più aggressive.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: