Centinaia di braccianti sfruttati in Toscana.


La Guardia di Finanza di Piombino ha fatto emergere le opprimenti condizioni di lavoro, Erano veri e propri “fantasmi”. Si materializzavano nei campi della Maremma, dove venivano sfruttati per 15-16 ore al giorno. Poi scomparivano fino al giorno dopo. Centinaia di lavoratori, sia italiani che stranieri, pagati 2,5 euro l’ora, erano al servizio di tre aziende agricole nella zona tra Grosseto e Livorno. Di notte i “fantasmi” erano costretti a vivere in un casolare abusivo sugli stessi terreni delle aziende agricole, in condizioni igienico-sanitarie precarie, senza riscaldamento e allaccio alla rete idrica e senza acqua potabile, con il costo dell’affitto decurtato dalla paga.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: