Non solo talebani.


Sardar Azmoun si schiera con le donne che protestano contro il regime. Attaccante iraniano del Bayer Leverkusen ha condannato sui social le violenze contro le donne e ha pubblicamente appoggiato le proteste iniziate dopo la morte di Mahsa Amini, arrestata per non aver indossato il velo nel modo considerato corretto dal regime. Azmoun rischia ora di essere escluso dalla nazionale. “Cacciatemi, se sarà servito a salvare anche un sola ciocca di capelli delle donne iraniane ne sarà valsa la pena. Vergogna per voi che avete ucciso con tanta facilità gente del nostro popolo, e viva le donne iraniane. Se questi sono dei musulmani, che Dio faccia di me un infedele”. Tra le frasi più potenti di una condanna ferma e pubblica. Sardar Azmoun è un attaccante iraniano del Bayer Leverkusen e ha preso così posizione dopo le proteste in Iran per la morte di Mahsa Amini, arrestata per non aver indossato il velo nel modo corretto. Azmoun ha giocato 62 partite con l’Iran e il mondiale in Russia, ora rischia di essere escluso dalla nazionale ma le conseguenze contano poco quando si parla di diritti e di rispetto per la vita.

https://www.fanpage.it/sport/calcio/azmoun-si-ribella-alliran-ci-vietano-di-parlare-esiste-un-piano-per-boicottare-i-mondiali/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: