Profughi, migranti, richiedenti asilo. Gli incubi di Maroni


Roberto Maroni non sa che pesci pigliare. Non sa a quale santo votarsi. Lo immaginiamo percorrere il suo ufficio del Viminale a grandi passi nervosi, imprecando contro Gheddafi, la Tunisia, la Bossi-Fini. Lampedusa scoppia, quattordicimila arrivi in due mesi non sono uno scherzo, i Centri di identificazione ed espulsione ormai scoppiano, ed occorre trovare prestoContinua a leggere “Profughi, migranti, richiedenti asilo. Gli incubi di Maroni”

Federalismo ladrone della Lega regalo di Silvio a Bossi


La domanda è: ma ladrona con chi? Di certo non con la Lega che, a quanto pare, usufruisce della grande generosità di Roma per fare i suoi “porci” (appunto) comodi. Da leggere l’illuminante articolo di Mario Ajello, pubblicato sul Messaggero, nel quale si mostra ben bene come i cari leghisti amino molto sfruttare tutte leContinua a leggere “Federalismo ladrone della Lega regalo di Silvio a Bossi”

Per chi si sente straniero in un paese razzista e berlusconizzato


Questo è il testo dell’applauditissimo discorso tenuto da Cécile Kashetu Kyenge, la nostra portavoce, in piazza Nettuno. I lettori di Liberazione lo hanno letto in anteprima sul giornale uscito il 1° marzo.. «La nostra battaglia per dare voce ai migranti e difendere insieme i diritti di tutte e tutti è cominciata poco più di unContinua a leggere “Per chi si sente straniero in un paese razzista e berlusconizzato”

Il Razzismo Giornalistico


I giornalisti sono razzisti e altro non fanno che aumentare l’odio nei confronti degli immigrati: “auto guidata da un albanese travolge e uccide una persona”. Era necessario sottolineare che alla guida ci fosse un albanese? Solo gli albanesi ubriachi investono i pedoni? Perchè quando questo accade a un nostro connazionale non viene specificato: “auto guidataContinua a leggere “Il Razzismo Giornalistico”

Che schifo.


di Vincenza Rutigliano Aveva vissuto pochi giorni su questa terra, le era toccato di morire a Udine, in ospedale. Poi i genitori l’avevano portata a Paderno, per seppellirla. Ma i genitori avevano un “difetto”: erano musulmani. E una “pretesa”: seppellirla da musulmana. Difetto e pretesa che forse costeranno alla neonata defunta la riesumazione, c’è chiContinua a leggere “Che schifo.”

La supplente rispedita in Sicilia (Così ha voluto la Lega Nord)


Una leggina toglie a molti insegnanti la cattedra nelle scuole delle regioni settentrionali. La norma voluta da un senatore del partito di Bossi è nascosta nel decreto “Milleproroghe” . di SALVO INTRAVAIA . La Lega rispedisce a casa Adriana e i suoi colleghi “terroni”. Dal prossimo anno scolastico, moltissimi supplenti siciliani non potranno più lavorareContinua a leggere “La supplente rispedita in Sicilia (Così ha voluto la Lega Nord)”

La legge della natura: punire l’educatore, assolvere l’omofobia


IL FATTO: Il 28.01.2006 l’insegnante Giuseppina Valido di una scuola media di Palermo scopre che due suoi alunni hanno impedito a un terzo, che viene preso spesso in giro per la sua ‘delicatezza’ (lo chiamano Jonathan, un concorrente ‘delicato’ del Grande Fratello), di entrare nel bagno dei maschi dandogli della femmina e del gay. LaContinua a leggere “La legge della natura: punire l’educatore, assolvere l’omofobia”

Addio, Nourredine, martire della xenofobia in Italia


Palermo, 19 febbraio 2011. Qualche giorno fa il Gruppo EveryOne ha denunciato il caso del venditore ambulante di giocattoli marocchino Noureddine Adnane, che l’11 febbraio scorso si è dato fuoco a Palermo per protesta davanti agli agenti della polizia municipale che gli avevano sequestrato la merce.   Il ragazzo aveva solo 27 anni e viveva inContinua a leggere “Addio, Nourredine, martire della xenofobia in Italia”

La Gelmini bocciata in legge. Dalla Consulta


Sarebbe opportuno, quando sproloquia sull’inutilità della facoltà di Scienze della Comunicazione, che il Ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini si ponesse delle domande in merito alla validità della sua laurea in Giurisprudenza. Che quel comma del decreto legge dal titolo “Disposizioni urgenti per garantire la continuità del servizio scolastico ed educativo per l’anno 2009-2010″  fosse incostituzionale (art. 3 e 120 Cost.), loContinua a leggere “La Gelmini bocciata in legge. Dalla Consulta”

La Lega razzista che non vuole festeggiare l’unità d’Italia


Non bastava che gli esponenti leghisti in tempi non troppo remoti dichiarassero di volersi pulire il sedere con il tricolore, a rendere ancora più chiaro l’intento di Bossi e soci ci ha pensato il Ministro della Semplificazione Calderoli. Il buon Calderoli ha infatti pensato bene di dire la sua riguardo alle imminenti celebrazioni per l’unitàContinua a leggere “La Lega razzista che non vuole festeggiare l’unità d’Italia”

La Lega vuole la chiusura dello sportello contro le discriminazioni razziali


Due emendamenti al decreto Milleproroghe chiedono la soppressione dell’ufficio: “Sono maestrini dalla penna rossa”. No comment da parte degli operatori che continuano il loro lavoro al fianco dei migranti. “No, non siamo preoccupati. Noi continuiamo a fare il nostro lavoro”. Butta acqua sul fuoco Massimiliano Monnanni, presidente dell’ufficio contro le discriminazioni razziali (Unar), contro cuiContinua a leggere “La Lega vuole la chiusura dello sportello contro le discriminazioni razziali”

Rogo del campo rom, Forza Nuova su Facebook gioca ad “Acciacca lo zingaro”


Bandiere a mezz’asta e un minuto di silenzio in tutte le scuole romane hanno reso omaggio oggi ai quattro bambini rom che hanno perso la vita nel rogo di Tor Fiscale, campo abusivo sulla via Appia Nuova. Ma non tutti sembrano essere soddisfatti del saluto formale che il paese ha voluto dedicare alle piccole vittimeContinua a leggere “Rogo del campo rom, Forza Nuova su Facebook gioca ad “Acciacca lo zingaro””

PROCESSO BREVE, SCAMBIO INDEGNO CON LEGA PER FEDERALISMO


Il parlamento è schiacciato sulle leggi ad personam del presidente del Consiglio. Prima il legittimo impedimento, ora il processo breve: sempre la stessa strategia per impedire che il premier sia processato. L’opposizione porta avanti una legittima difesa, perché vorrebbe che il parlamento si occupasse dell’emergenza sociale ed economica. Mentre il Csm o l’Anm hanno ilContinua a leggere “PROCESSO BREVE, SCAMBIO INDEGNO CON LEGA PER FEDERALISMO”

Rifugiati, in Italia solo stenti e poca dignità


Si moltiplicano i casi di rifugiati che hanno ottenuto nel nostro Paese il riconoscimento della protezione internazionale e con il documento di viaggio partono l`Olanda, la Norvegia, la Svezia e la Finlandia. Stanchi di sopravvivere passando da un`occupazione all`altra, in condizioni umilianti.   Hanno lasciato guerra e persecuzioni, affrontato i trafficanti di uomini, il desertoContinua a leggere “Rifugiati, in Italia solo stenti e poca dignità”

Bossi jr. ed il crocefisso usato come utensile di bassa Lega


l crocefisso ridotto a strumento, mezzo, utensile. Buttato lì, nella cassetta degli attrezzi della propaganda leghista che non si fa scrupoli ad utilizzare il simbolo più alto della cristianità per le proprie volgari ragioni di propaganda partitica. La trovata è di Renzo Bossi, relatore della proposta di legge regionale che vorrebbe rendere obbligatorio (pena unaContinua a leggere “Bossi jr. ed il crocefisso usato come utensile di bassa Lega”

La bambina senza pranzo a scuola e quelle maestre punite dal sindaco leghista


Le insegnanti di un istituto del Nord regalano il vitto a una ragazzina con problemi economici. E il primo cittadino le bloccaE’ una storia simile a tante altre, ma non per questo meno agghiacciante, quella che racconta oggi Luca Telese sul Fatto Quotidiano: Nella Scuola dell’Infanzia “Il Flauto Ma gico” di Fossalta di Piave (cheContinua a leggere “La bambina senza pranzo a scuola e quelle maestre punite dal sindaco leghista”

Ricordare non basta


Potrebbe sembrare inopportuno e provocatorio, in occasione della Giornata della Memoria, affermare e sottolineare i limiti del ricordare; ma credo che proprio in questo momento di riflessione che ormai da anni dedichiamo alle vittime della Shoà occorra interrogarsi sul valore politico e pedagogico della memoria; un valore che non possiamo pensare sia implicito o sottinteso.Continua a leggere “Ricordare non basta”

Dall’89 al 2011: 22 anni di “perle” razziste e xenofobe della Lega


La lega è tornata all’attacco pochi giorni fa: ” Un nero non può certo essere un italiano, figuriamoci poi se può restare in Parlamento, tornatene nel Congo…”. E pensare che nel 2002 Bossi sosteneva che il suo partito non era razzista e xenofobo (e vedremo qual è il significato di questi temini per il leaderContinua a leggere “Dall’89 al 2011: 22 anni di “perle” razziste e xenofobe della Lega”

UN NUOVO PRIMO MARZO? Sì GRAZIE


La rete del No-Razzismo Day appoggia il Primo Marzo. Ecco l’appello pubblicato sulla pagina ufficiale. UN NUOVO PRIMO MARZO? Sì GRAZIE Creiamo una grande mobilitazione per un NUOVO 1 MARZO. Iniziamo a muoverci a creare mobilitazione sulla tematica della Mixitè, della Contaminazione, della Mescolanza. Sui diritti fondamentali dei migranti, sul loro diritto di accesso alContinua a leggere “UN NUOVO PRIMO MARZO? Sì GRAZIE”

Umberto Magno,l’imperatore bugiardo della Padania


Aveva negato di essere stato iscritto al Pci. Aveva escluso che il figlio prendesse soldi dalle Coop padane. Aveva smentito gli affari poco limpidi del partito. Un libro-inchiesta rivela: era tutto vero. Parlare male della Lega è facile, troppo facile. Nata per la secessione, ha ripiegato sul federalismo, quindi è diventata il pilastro di unContinua a leggere “Umberto Magno,l’imperatore bugiardo della Padania”

Lettera di una terremotata dell’Aquila al leghista Borghezio


Non so se non riesco a perdonare lei o me stessa, perché sto sprecando tempo a scriverle. In molti qui si chiedono se lei sia mai stato a L’Aquila e la invitano a visitarci. Io, invece, la prego, non venga, mai. Non riuscirebbe a capire come noi, pesi morti, riusciamo a far vivere una cittàContinua a leggere “Lettera di una terremotata dell’Aquila al leghista Borghezio”

IL CUORE NAZISTA DELLA LEGA


I leghisti si confermano per quello che sono: fascisti e nazistoidi. Dietro la camicia verde batte con forza il cuore nero come Borghezio aveva con molta chiarezza spiegato ai camerati francesi. In un periodo di pieno revisionismo, dove la memoria dei martiri del fascismo e del nazismo è spesso offesa anche da chi dovrebbe difenderlaContinua a leggere “IL CUORE NAZISTA DELLA LEGA”

il Nazi-Leghismo


Se c’è una corrente politica che più mi spaventa e disgusta del berlusconismo, quella è sicuramente il Nazi-Leghismo. Una politica che poggia le sue basi sulla paura del diverso. Che fa lievitare i suoi voti diffondendo xenofobia, razzismo e violenza. Una politica della separazione, della secessione, della frattura. Una politica portata avanti da un partitoContinua a leggere “il Nazi-Leghismo”

I nuovi Schiavi


Sfruttati. Picchiati. Abbandonati quando si feriscono sul lavoro. E adesso il reato di clandestinità gli impedisce di denunciare gli aguzzini. Viaggio tra gli immigrati un anno dopo Rosarno. Quello che il 17 settembre 2010 Kofi ha imparato sulla sua carne è che se fosse un cane, in Italia vivrebbe meglio. La legge, infatti, punisce severamenteContinua a leggere “I nuovi Schiavi”

Il ritorno del Razzismo


Un sentiero di lettura sul razzismo come norma della modernità capitalista a partire da un recente volume di Alberto Burgio. Ma se nel passato il marchio dell’estraneità alla comunità del popolo era forgiato sull’idea di nazione, oggi la xenofobia e l’intolleranza verso l’altro trova le sue radici in un populismo che predica le virtù magicheContinua a leggere “Il ritorno del Razzismo”

GLI STRANIERI


Circa più o meno di cinque milioni di stranieri regolari che lavorano e vivono qui in Italia. Che aiutano alla crescità dello sviluppo economico e del benessere della nostra bella Italia e che ancora ci troviamo delle difficoltà per l’inserimento nel tessuto sociale italiano e tutt’ora non siamo ancora riusciti ad entrare a far parteContinua a leggere “GLI STRANIERI”

L’Italia non rispetta i diritti umani


L’allarme di Antigone nel 62esimo anniversario della Dichiarazione: respingimenti nel Mediterraneo, lavoro nero e schiavitù, assenza del reato di tortura, nessun controllo nelle carceri. “Ratifica convenzioni internazionali, ma non le applica”.   “Anche il nostro paese ha problemi con il rispetto dei diritti umani”. E’ l’allarme lanciato oggi (venerdì 10 dicembre) da Antigone, nel giorno del 62esimoContinua a leggere “L’Italia non rispetta i diritti umani”

Lega, il grande inganno


Una giornalista ricostruisce la storia e le dinamiche del consenso del Carroccio. Rivelando come il partito di Bossi abbia due volti. Uno al nord, dove continua a far sognare un federalismo che non farà mai. E uno a Roma, dove pensa solo a divorare posti di potere. L’ultima, in ordine di tempo, è la propostaContinua a leggere “Lega, il grande inganno”

Questi non-cittadini volutamente esclusi


Chi si ricorda dei migranti saliti sulla gru a Brescia e poi rinchiusi nei Cie ed espulsi? Certo, i movimenti che li hanno appoggiati e si sono presi un po’ di manganellate se ne sono ricordati. E anche tutti coloro che continuano cocciutamente a opporsi al razzismo. Ma, per il resto, questa protesta estrema eContinua a leggere “Questi non-cittadini volutamente esclusi”

Quando lo straniero e’ il ‘colpevole ideale’


E’ spesso straniero il ‘colpevole ideale’ di delitti irrisolti. Quello che sembra essere accaduto oggi al marocchino Mohammed Fikri, indiziato per la scomparsa della tredicenne Yara Gambirasio, è avvenuto in passato per altri noti fatti di cronaca nera. Come l’omicidio a Perugia della studentessa inglese Meredith Kercher, la notte dell’1 novembre del 2007. Ad unContinua a leggere “Quando lo straniero e’ il ‘colpevole ideale’”

SQUALLORE RAZZISTA


Lega: a Padova niente maratona, vincono solo i neri     Proposta clamorosa di un consigliere provinciale patavino: “Basta extracomunitari in mutande, gli enti locali sospendano i finanziamenti”. Che cosa la facciamo a fare, la maratona, se poi neanche un atleta padano la vince? A Padova si sono abbastanza risentiti della vicenda: e qualcuno haContinua a leggere “SQUALLORE RAZZISTA”

Lega shock, Gentilini: “I rifiuti a Napoli? Possono anche mangiarseli”


Forse il suo nome vi ricorda poco anche se il vicesindaco di Treviso, il superleghista Giancarlo Gentilini (nella foto), alias Sterminator, già condannato per istigazione al razzismo, avrebbe più di un motivo per essere presente in qualche casella della nostra memoria alla voce “orrore”. Sì, perché stiamo parlando di quello stesso personaggio che, da sindacoContinua a leggere “Lega shock, Gentilini: “I rifiuti a Napoli? Possono anche mangiarseli””

La sanatoria truffa


«D’in su la vetta de la torre antica, uomini solitari, alla città gridando andate anche poscia che il giorno more, ed erra il vostro grido di dolore»  Ieri a Milano c’era il sole. La vecchia ciminiera in via Carlo Imbonati, stagliata contro il cielo azzurro al tramonto, pareva quasi romantica. Un’illusione, un armistizio temporaneo inContinua a leggere “La sanatoria truffa”

Ponte Galeria, il Cie della vergogna


L’analisi dell’associazione Medici per i diritti umani raccoglie le interviste degli internati: “Situazione sanitaria drammatica”. Il centro di identificazione capitolino è “inadeguato”, “inefficace”, “inumano”. Per molti è peggio del carcere. “Inadeguato”, “inefficace”, “inumano”, “ingiusto”. Sono questi gli aggettivi che l’onlus Medu (Medici per i diritti umani) utilizza con più frequenza per descrivere il più grandeContinua a leggere “Ponte Galeria, il Cie della vergogna”

Medioevo Brescia


La vicenda di Brescia è una storia di lavoratori. Truffati. Che siano immigrati, migranti, extracomunitari o negri è solo sbobba buona per gli intestini molli e gli istinti leghisti. Gli operai che da giorni stanno appesi sopra ad una gru sono persone che hanno lavorato in un paese dalla solidarietà costituzionale regredita al peggiore Medioevo:Continua a leggere “Medioevo Brescia”

Pessimo Stato


Nessun negoziato, botte e arresti della polizia, con tanto di scene di caccia all’uomo per le vie cittadine. Tutto su precisa regia di Maroni, deciso a stroncare il movimento in sostegno della lotta dei migranti bresciani saliti sulla gru per ottenere il permesso di soggiorno e riscattare la loro condizione di schiavi. La questione èContinua a leggere “Pessimo Stato”