Sesso-mania


Nella puntata di Presa Diretta di domenica 7 settembre, il bravo Riccardo Iacona ha parlato dell’ argomento che piu’ interessa agli italiani, ancor piu’ del calcio : il sesso. Non si e’ parlato come di solito avviene di mariti fedifraghi  e di mogli cornificate ( o viceversa ) ma degli utilizzatori finali, parola questa cheContinua a leggere “Sesso-mania”

Famiglie tradizionali


Ho appreso con un certo orrore il caso della sposa-bambina yemenita, venduta dal patrigno a un quarantenne a soli otto anni, morta nella stanza d’hotel dove ha passato la “prima notte di nozze” in seguito alle conseguenze di un’emorragia interna. I miei pensieri dopo l’annientamento rispetto a una vicenda così spietata, disumana e disumanizzante, mi hannoContinua a leggere “Famiglie tradizionali”

Bimbo viene obbligato a incontrare il padre pedofilo: aveva molestato la sorellina


L’avvocato Francesco Miraglia del foro di Modena ha querelato una psicologa ed un’assistente sociale di un consultorio dell’Alta Padovana che fa capo ai Servizi sociali dell’Ulss 15. Scrive il legale: “Il figlio della mia assistita viene costretto dai servizi ad incontrare il padre, dopo che l’uomo è stato rinviato a giudizio con l’accusa di averContinua a leggere “Bimbo viene obbligato a incontrare il padre pedofilo: aveva molestato la sorellina”

Il canto dell’ usignolo


(Dal blog della madre di Federico) Era un bambino di 8 anni e mezzo ! Federico era nato a Milano precisamente a Segrate il 19 Aprile 2000 era, come amava lui stesso definirsi, un bambino del terzo millennio. Era bellissimo tutti lo dicevano ma la cosa che maggiormente colpiva di lui era il suo carattere:Continua a leggere “Il canto dell’ usignolo”

Nessuno ha protetto Federico


(dalla pagina fb no alla violenza contro le donne) Il bimbo che vedete nella foto si chiamava Federico e aveva 8 anni e mezzo. è stato ucciso a coltellate dal papà durante un “incontro protetto”. Anche stavolta, il papà era già stato denunciato e la madre aveva tentato di spiegare i rischi che il piccoloContinua a leggere “Nessuno ha protetto Federico”

Calderoli, il Pitecantropo Padano


Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato, ha insultato ieri il ministro dell’Integrazione Cécile Kyenge durante un comizio della Lega a Treviglio: “Quando la vedo non posso non pensare a un orango”. Sul web si moltiplicano le iniziative per chiederne le dimissioni. La sinistra milanese è particolarmente indignata, perché ci siamo ritrovarti Maroni a governare in regioneContinua a leggere “Calderoli, il Pitecantropo Padano”

Half the sky- l’altra metà del cielo


“Le donne reggono metà del cielo“, recita una dichiarazione del leader cinese Mao Zedong. Particolarmente interessante, pensando che nel I Ching il cielo (“il creativo”), rappresentato da una linea continua, è identificato col principio maschile, mentre quello femminile (una linea spezzata) simboleggia la terra. Ma molto più interessante è la risposta che una ricercatrice cineseContinua a leggere “Half the sky- l’altra metà del cielo”

Bella, ciao


Su wikipedia tutti hanno la possibilità di aggiungere informazioni e dettagli a tutti gli argomenti che sono contenuti nell’enciclopedia on line che ogni giorno viene consultata da miliardi di persone. Solo però, come diceva Grillo tanti anni fa, se qualcuno scrive una cazzata tempo due minuti e gli si rivolta contro il mondo. E alloraContinua a leggere “Bella, ciao”

“Lo stupro” che sconvolse l’Italia nell’87 (Franca Rame).


C’è una radio che suona, ma solo dopo un po’ la sento, mi rendo conto che c’è qualcuno che canta. Musica leggera. Ho un ginocchio, uno solo piantato nella schiena come se chi mi sta dietro tenesse l’altro appoggiato per terra. Con le mani tiene le mie fortemente girandomele all’incontrario. La sinistra, in particolare. NonContinua a leggere ““Lo stupro” che sconvolse l’Italia nell’87 (Franca Rame).”

Mai dire “troia”


Infatti è risaputo che non sono le “troie” (nel senso descritto prima) a dare una cattiva immagine del parlamento del Paese, bensì chi non si sente più di coprire gli escrementi con le zampette e invece denuncia il malcostume italiano. In un Paese che non gode più di nessuna credibilitàsia al proprio interno che in EuropaContinua a leggere “Mai dire “troia””

L’8 marzo delle donne italiane


(dedicato a Matilde, Giovanna, Antonella, Tina e Maria ) Di Samanta Di Persio Il 3 ottobre del 2011 ci fu il crollo di una palazzina a Barletta e si scoprì un mondo latente: donne sfruttate a nero per 4 euro l’ora. Nel nostro Paese emergono le storture sempre quando accade una tragedia. Una costruzione si sbriciolaContinua a leggere “L’8 marzo delle donne italiane”

Riflusso al femminile


Negli anni ’80 del secolo scorso andava di moda la parola riflusso. L’immagine che suggeriva era quella di una marea che, dopo essere salita al massimo, tristemente si ritrae lasciando solo detriti. All’epoca il riflusso riguardava l’impegno politico e le contrapposte ideologie dopo gli anni di piombo. Tempi lontani. Ma oggi si potrebbe tornare aContinua a leggere “Riflusso al femminile”

Lo stupro perfetto: puttana, negra e clandestina


Il problema è solo questo, dice Isoke: da dove cominciare a raccontare. Da Judith, 14 anni appena, che alla sua prima sera di lavoro sui marciapiedi romani della Salaria è stata stuprata e picchiata dal primo cliente, e poi lasciata sull’asfalto più morta che viva? O da Joy, che era incinta, e che ha persoContinua a leggere “Lo stupro perfetto: puttana, negra e clandestina”

Costanza Miriano, o delle farneticazioni contraccettive


Di Chiara Lalli. In L’Aborto del giorno dopo – con la “A” maiuscola – Costanza Miriano concentra alcune delle farneticazioni più comuni, scelte con cura tra quelle asservite alla battaglia per confondere le idee e stabilire un codice di comportamento Universale (con la “U”) – il suo. Quando la bugia da far passare è molto grossa è beneContinua a leggere “Costanza Miriano, o delle farneticazioni contraccettive”

Il cattolicesimo puzzone di Camillo Langone


Lo sapevo che Camillo Langone a gioco lungo ci avrebbe dato grandi soddisfazioni. Le premesse c’erano tutte, il suo cattolicesimo puzzone una garanzia. Oggi Femminismo a Sud segnala questa sua perla. Incommentabile per quanto razzista, criminale e complice di criminali. Non a caso lo avevo elencato tra i cattivi maestri dei nostri Breivik. Cattivi maestri pagati da Silvio Berlusconi,Continua a leggere “Il cattolicesimo puzzone di Camillo Langone”

Confessioni di un “oppressore”


by nrampazzo Scrivo questo articolo dopo più di un anno che con Femminile Plurale avevo deciso di affrontare la questione femminile, per l’appunto, da un punto di vista maschile. Lo preciso perché questo tempo è dovuto necessariamente passare per permettermi di mettere a fuoco la questione senza cadere nella banalità della tolleranza o delle quote rosa. Sono un maschioContinua a leggere “Confessioni di un “oppressore””

Per una teoria del porno scadente (di Sara Tommasi)


di Luca Marchese Il porno di Sara Tommasi, finalmente, è uscito. Noi amanti del porno attendevamo questo momento con impazienza. Stuzzicati per anni da Max e GQ, calendari arrapanti, pubblicità e quant’altro, abbiamo resistito a comprare il dvd di Sara solo perché acquistarlo sarebbe stato immorale. Ce l’hai gratis nel giro di un giorno, giustoContinua a leggere “Per una teoria del porno scadente (di Sara Tommasi)”

IL BUON MEDICO NON OBIETTA


Obiezione di coscienza no! È arrivato il momento di scegliere se tutelare l’autonomia del professionista sanitario (e quindi, del ginecologo, dell’anestesista o dell’ostetrica) oppure schierarsi dalla parte delle donne e della loro battaglia per la libertà e i diritti. La Consulta di Bioetica Onlus ha scelto e ha lanciato in tutta Italia la Campagna controContinua a leggere “IL BUON MEDICO NON OBIETTA”

Le false accuse di antifemministi/fascisti che fingono di occuparsi di padri separati


Il concetto di “false accuse” è divulgato per consegnare al mondo la responsabilità di chi in alcune circostanze produce una accusa falsa per trarne un vantaggio. In generale chi si occupa maldestramente di questione maschile addebita questo fenomeno esclusivamente alle donne in percentuali che variamente loro ritengono siano prossime al 100%. In realtà secondo le procureContinua a leggere “Le false accuse di antifemministi/fascisti che fingono di occuparsi di padri separati”

Costanza Miriano Partorisci e sii sottomessa ( a madre Natura)


“L’unico dolore sopportabile é quello degli altri”. Giovanni Strafellini (uomo) scrive un bel post sul diritto alla partoanalgesia. Il che è un po’ come scrivere sul diritto a non morire di fame. Ma andiamo avanti. Tra i commenti desolanti di molte donne e un solo maschietto, spicca per notorietà di firma questo: Penso che le donneContinua a leggere “Costanza Miriano Partorisci e sii sottomessa ( a madre Natura)”

La violenza della magistratura sulle donne


Di Samanta di Persio Francesco Tuccia ha il viso angelico, una faccia pulita. Ha appena 22 anni, l’aria rassicurante, qualsiasi genitore lascerebbe uscire la propria figlia con lui: è un militare, non è un mafioso. Ma il mostro indossa una maschera perfetta. Nessuno avrebbe potuto immaginare che il 12 febbraio sarebbe stato capace di violentare e tentare diContinua a leggere “La violenza della magistratura sulle donne”

La società del cordoglio


Troppo cordoglio nell’aria. Abbiamo un presidente della Repubblica che esce dal coma praticamente solo per esprimere cordoglio e invocare coesione nazionale. Presto avremo un ministro per il cordoglio, uno che viene fuori da un corso per cordogliatori o cordoglianti, che piange il giusto, che usa parole come “oltremodo” “infausto” e “strazio”, che ha una posa popular/friendlyContinua a leggere “La società del cordoglio”

Marciate voi, io voglio vivere.


sproloquio di Lola Domenica la mia città, “centro della cristianità e del potere politico” sarà attraversata dalla “marcia per la vita”, un corteo diverso da quelli “indecorosi e blasfemi” che siamo soliti vedere e che tanto fanno piangere  Gesù e imbestialire il SindacoDegliAltri. Domenica sarà in piazza il popolo che vuole “affermare il valore universale del diritto allaContinua a leggere “Marciate voi, io voglio vivere.”

Quaresimale


Fakra Younas, giovane pachistana, ex ballerina, alle spalle un’infanzia cancellata dalla madre prostituta e tossicodipendente e da un marito vecchio, aveva creduto di trovare un riscatto in un secondo matrimonio, ricco, felice, appassionato. Cancellato anche quello, ben presto, da una sequela di violenze, umiliazioni, stupri. Fakra si oppone, resiste: non ha che sé stessa, eContinua a leggere “Quaresimale”

“C’è stato un rapporto amoroso consenziente che ha provocato ferite…” Oltre lo stupro c’è la beffa


“C’è stato un rapporto amoroso consenziente che ha provocato ferite” queste le dichiarazioni di Alberico Villani, avvocato di Francesco Tuccia 21enne militare della Provincia di Avellino, attualmente in carcere con l’accusa di violenza sessuale e di tentato omicidio nei confronti di una studentessa. La ragazza è stata ritrovata nella notte tra il 11 ed il 12Continua a leggere ““C’è stato un rapporto amoroso consenziente che ha provocato ferite…” Oltre lo stupro c’è la beffa”

Noi uomini dobbiamo parlare, adesso


“Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo. Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre”. Ho voluto riprendere queste belle parole di Oriana Fallaci perché sono a mio avviso lo specchio più fedele della situazione in cui siContinua a leggere “Noi uomini dobbiamo parlare, adesso”

Legislazione e politica disumane contro le donne


continuano le ricerche del bimbo di 16 mesi gettato nel Tevere dal papa’ 26enne “Non e’ un pazzo, come lui stesso si definisce. E’ solo un uomo violento e un padre padrone. Massacrava di botte mia figlia“, così la nonna del bimbo gettato nelle acque del Tevere dal padre 26enne risponde indirettamente alla frase diContinua a leggere “Legislazione e politica disumane contro le donne”

Maschilismo 2.0


Nel web, è risaputo, si può trovare di tutto e di più e, di conseguenza, si trovano anche svariati siti dediti al diffondere le parole d’ordine dell’odio contro le donne.  E spesso sono siti che per diffondere il loro messaggio misogino, e in genere anche omofobo, si mascherano dietro nomi che evocano l’antisessimo. E di conseguenza abbiamo gruppi facebookContinua a leggere “Maschilismo 2.0”

MATTATOIO ITALIA:137 DONNE AMMAZZATE NEL 2011


137 donne uccise in un anno, quasi dodici il mese, circa tre alla settimana,1 ogni due giorni più o meno…..è come dire che un giorno si e uno no in Italia muore una donna ammazzata da un uomo…..strangolata,pugnalata,soffocata,sparata,decapitata,fatta a pezzi,massacrata di botte. Ma per qualche strano e oscuro motivo tutto questo non fa scalpore… pareContinua a leggere “MATTATOIO ITALIA:137 DONNE AMMAZZATE NEL 2011”

I veri eroi del nostro paese (sottotitolo: da Steve Jobs alla gnocca passando per Barletta)


Il 6 Ottobre  è stata una di quelle giornate per le quali ci sarebbe da vergognarsi di essere italiano se non fosse che dovrebbero davvero vergognarsi coloro che ci rappresentano ed in primo luogo il capo del governo nonchè Silvio Berlusconi. A Barletta si svolgevano i funerali delle cinque vittime del crollo della palazzina doveContinua a leggere “I veri eroi del nostro paese (sottotitolo: da Steve Jobs alla gnocca passando per Barletta)”

Terry De Nicolò e il suo discorso tipico da schiava


Di Faby (dal blog Comunicazione di Genere) Venerdì sera su rai due al programma “L’ultima parola” è stata trasmessa una piccola (per fortuna) intervista fatta a Terry De Nicolò una delle escort dello scandalo Berlusconi. Vi posto di seguito il video in modo che voi stessi possiate raggelare dinanzi alle sue deliranti parole.     IniziamoContinua a leggere “Terry De Nicolò e il suo discorso tipico da schiava”

FANNO SCHIFO (Valter Binaghi)


Frocio. Finocchio. Busone. Culattone. Checca. In questo paese di navigatori e poeti i termini con cui si indica l’omosessuale sono numerosi e pittoreschi, con un numero infinito di varianti vernacolari, ma il valore che vi si attribuisce è generalmente denigratorio, quando non di aperto disprezzo, e passa presto ai fatti: l’insulto, il pestaggio. Il machismoContinua a leggere “FANNO SCHIFO (Valter Binaghi)”

Il corpo delle donne


IL CORPO DELLE DONNE è il titolo del nostro documentario di 25′ sull’uso del corpo della donna in tv. Siamo partiti da un’urgenza. La constatazione che le donne, le donne vere, stiano scomparendo dalla tv e che siano state sostituite da una rappresentazione grottesca, volgare e umiliante. La perdita ci è parsa enorme: la cancellazione dell’identitàContinua a leggere “Il corpo delle donne”

L’ATEISMO DEVOTO DI GIULIANO FERRARA


Tutto si può dire di Giuliano Ferrara tranne che non sia coerente, è stato comunista nel momento in cui conveniva essere comunisti, poi per lo stesso motivo è stato craxiano e in ultimo berlusconiano. Una coerenza dettata dall’opportunismo. Ferrara è una sorta di ateo devoto, un ateo che dimostra vicinanza con le posizioni della Chiesa cattolica, nelContinua a leggere “L’ATEISMO DEVOTO DI GIULIANO FERRARA”

Suore e puttane


Nel disperato e spaventato tentativo di far sembrare la manifestazione di domenica prossima una piccola cosa, una cosa di donne, sono scese in campo le truppe da combattimento dei sostenitori e dei fiancheggiatori dell’Arcore style. Quelli che, a partire dall’anziano Ostellino, spiegano che ogni donna è seduta sulla sua fortuna dunque che male c’è, èContinua a leggere “Suore e puttane”

La mobilitazione non è né delle donne né degli uomini


In questi giorni si moltiplicano le iniziative delle donne contro il “sistema Berlusconi”. Difficilissimo raccoglierle tutte. Ci ha provato Repubblica facendo un riassunto (qui e qui) comprensivo dei vari appuntamenti. La stessa testata pubblica anche un articolo che parla della protesta maschile, dal titolo “Anche noi uomini dobbiamo dire basta”. Da Placido a Salvatores: dignitàContinua a leggere “La mobilitazione non è né delle donne né degli uomini”

Esistono molti modi di prostituirsi


Mi sono trovata più volte in questi giorni a dovermi giustificare per non aver parlato, denunciandoli apertamente, degli ‘scandali di palazzo‘ che sono stati messi in agenda dai media nelle ultime settimane. Ho l’impressione di cadere in una trappola ogni volta che se ne parla. Di più se sei una donna. La mia posizione continuaContinua a leggere “Esistono molti modi di prostituirsi”

Nicole Minetti non è una Vittima


Fra gente civile il genere sessuale, come il colore della pelle, non dovrebbe rappresentare un fattore di discriminazione. Questo nella teoria, ovviamente, perché nella pratica è tutta un’altra cosa. Il colore della pelle conta e conta molto in un paese come il nostro dove già l’accento sbagliato, in certe regioni, scatena il pregiudizio. Le donne,Continua a leggere “Nicole Minetti non è una Vittima”

Da Salò a Sodoma, passando per Arcore


Dominazione di classe e sopraffazione sessuale. “Nulla è più anarchico del potere. Il potere fa praticamente ciò che vuole e ciò che il potere vuole è praticamente arbitrario o dettatogli da sue necessità di carattere economico che sfuggono alla logica comune. […] Io detesto in particolare il potere di oggi […] è un potere cheContinua a leggere “Da Salò a Sodoma, passando per Arcore”

L’anti Minetti che sfida il Pdl


Sara Giudice, promotrice della petizione contro la consigliera regionale: “Ho raccolto quattromila firme”.  Sara Giudice rilancia la sfida al Pdl. La «rottamatrice di centrodestra», o «la moralizzatrice», come l’ha definita qualche maligno, vuole risposte dal suo partito: «Ho quattromila firme: ora devono prendere una posizione chiara». La consigliera pidiellina di zona 6, che ha dato vitaContinua a leggere “L’anti Minetti che sfida il Pdl”

Le 15 proposte per migliorare la vita delle donne


  1. Indennità di maternità di maternità per 5 mesi non solo per le lavoratrici dipendenti ma anche per madri precarie, autonome, disoccupate 2. Congedi di paternità obbligatori e retribuiti da 2 a 6 settimane 3. Un iter più veloce e semplice per le adozioni 4. Una revisione della legge sulla procreazione assistita, che sancisceContinua a leggere “Le 15 proposte per migliorare la vita delle donne”

Ecco la lista dei bonifici che Berlusconi faceva alle “ragazze”


Squillo e cash La starlette Sorcinelli telefona, il Caimano sgancia: a colpi di 10 mila euro a volta. L’ultimo 5 giorni fa. Anche lei è stata alle feste: in cambio uno “stipendio” che è 4 volte quello di una insegnante L’ultima novità, in ordine di tempo, è il ritrovamento negli appartamenti di via Olgettina diContinua a leggere “Ecco la lista dei bonifici che Berlusconi faceva alle “ragazze””

Femminismo, la parola sconcia


“Ho traccheggiato alquanto prima di mettermi a scrivere questo post. L’argomento mi è molto caro e mi appassiona, ma i termini che devo usare mi imbarazzano. Come hanno imbarazzato la giornalista – Barbara Hannah Grufferman – da cui ho preso spunto per queste mie riflessioni.   Femminismo. Ecco la parola ‘sconcia’. Femminismo, come quando eranoContinua a leggere “Femminismo, la parola sconcia”

Dagli al ’68! La restaurazione dei bari


Riforma universitaria, accordi Fiat, esternazioni del Papa, dictat di Berlusconi: sembra arrivata la resa dei conti. L’obiettivo e’ cancellare le conquiste di quegli anni per tornare all’Italietta bigotta che censurava persino le gemelle Kessler. Il mio primo ricordo ‘politico’ e’ molto netto. Era l’ora di Carosello del 22 novembre del 1963, quando l’unico canale televisivoContinua a leggere “Dagli al ’68! La restaurazione dei bari”

L’aborto dal Vangelo secondo Formigoni


Quasi 33 anni fa in Italia veniva approvata la legge sull’interruzione volontaria di gravidanza, la legge n.194 del 22 maggio 1978. Non fu semplice giungere ad affermare il diritto di scelta della donna in stato di gravidanza. Ci furono referendum, raccolta di firme e manifestazioni. Mentre alcuni parlavano di omicidio, immoralità e offesa alle leggiContinua a leggere “L’aborto dal Vangelo secondo Formigoni”

Lo squallore maschilista del Berlusconismo


Berlusconi e le donne. [Dagens Nyheter] Per molti svedesi è impossibile capire come il premier italiano, con le sue gaffe e i suoi passi falsi, possa essere popolare in patria. Mercoledì esce “Berlusconi – l’italiano”, il libro in cui Kristina Kappelin ne cerca una spiegazione – e tra le altre cose la trova nella dittaturaContinua a leggere “Lo squallore maschilista del Berlusconismo”

Il lavoro in famiglia pesa tutto sulle donne


Le cifre dell’Istituto alla Conferenza nazionale della famiglia: il 76,2% del carico riguarda la componente femminile, ovvero tre casi su quattro. Tra uomo e donna “continua una forte disuguaglianza”. Stessa situazione in tutto il paese, peggio al Sud. Il lavoro famigliare nelle coppie è ancora a carico delle donne. E’ quanto si apprende oggi (10Continua a leggere “Il lavoro in famiglia pesa tutto sulle donne”

Vita da Call Center


Sembra la sceneggiatura di Tutta la vita davanti, commedia agrodolce di Virzì sulla vita impossibile dei giovani sfruttati nei call center. Ma i sei mesi di umiliazioni subiti da Rebecca Sagheddu, se dovessero essere accertati i fatti denunciati dalla ragazza, raccontano una storia esemplare delle sofferenze verissime di una lavoratrice italiana. Tra assurdi rifiuti allaContinua a leggere “Vita da Call Center”

Corpi da materasso e stereotipi di ritorno


«In nome della moralità corrente si dice che è dovere delle donne vivere per gli altri […] è nella sua natura, intendendo con questo che ella debba abnegare se stessa […] le donne vengono allevate fin dai loro primi anni nella convinzione che il loro ideale di personalità sia esattamente l’opposto di quello degli uomini:Continua a leggere “Corpi da materasso e stereotipi di ritorno”