L’incendio del Narodni dom.


L’incendio del Narodni Dom è diventato negli anni il simbolo dell’inizio delle persecuzioni fasciste nei confronti delle comunità slovene e croate di confine.  Fu il vero e proprio battesimo dello squadrismo organizzato dell’allora insorgente partito fascista. Una conferma esplicita risale all’epoca per bocca di uno dei protagonisti della vicenda, Francesco Giunta che nell’aprile del 1921Continua a leggere “L’incendio del Narodni dom.”

Sprecare meno acqua.


Il nostro comportamento idrico non può essere definito saggio. Tra i Paesi dell’Unione europea, da circa venti anni l’Italia mantiene il primo posto nella graduatoria del prelievo di acqua, in termini assoluti, per uso potabile da corpi idrici superficiali e sotterranei. Anche il valore pro capite è tra i più alti della Ue. Consumiamo moltoContinua a leggere “Sprecare meno acqua.”

Eccesso di imballaggi in plastica su frutta e verdura


Capodogli, pesci, tartarughe, uccelli uccisi dalla nostra plastica, quella che ogni giorno mettiamo nel nostro carrello della spesa, che finisce poi sui piatti e viene consumata. Può addirittura arrivare a far parte della polvere domestica. E ce la respiriamo. Ci sono troppi imballaggi inutili. Una cipolla in un vassoio,  una banana o ancora un’arancia. IlContinua a leggere “Eccesso di imballaggi in plastica su frutta e verdura”

Il mondo del dopo-covid: i rischi dei prossimi mesi.


Le minacce del dopo-covid. ECONOMIA. La crisi economica generale svetta su tutte e desta le maggiori preoccupazioni. Tra i rischi più probabili è primo fra tutti quello di una recessione economica prolungata, che vedrebbe un sostanziale aumento della povertà globale con  il fallimento di molte imprese, e il conseguente aumento della  disoccupazione, soprattutto tra iContinua a leggere “Il mondo del dopo-covid: i rischi dei prossimi mesi.”

Un anno senza Andrea Camilleri


 Il 17 luglio 2019 ci lasciava  Andrea Camilleri. Lo scrittore più amato dai lettori continua a far sentire la sua voce inconfondibile attraverso le tante, bellissime pagine che ha scritto nel corso di una carriera senza pari: quelle dedicate al Commissario Montalbano, certo, ma anche romanzi a carattere storico e saggi, pièces teatrali e racconti. In politica  eraContinua a leggere “Un anno senza Andrea Camilleri”

7 luglio 1960: massacro a Reggio Emilia


La strage di Reggio Emilia è avvenuta il 7 luglio 1960 nel corso di una manifestazione sindacale durante la quale cinque operai reggiani, i cosiddetti morti di Reggio Emilia, Lauro Farioli, Ovidio Franchi, Emilio Reverberi, Marino Serri e Afro Tondelli, tutti iscritti al PCI, furono uccisi dalle forze dell’ordine. La strage fu l’apice di un periodo diContinua a leggere “7 luglio 1960: massacro a Reggio Emilia”

Il bacio nella storia dell’arte.


Non c’è niente di più romantico di un bacio. Questo gli artisti lo sanno bene, da Canova a Banksy. Molti di loro hanno raccontato questo gesto, ognuno a suo modo, ognuno con una diversa storia celata dietro le loro splendide opere. Antonio Canova, Amore e Psiche, 1788-1793. La vicenda narrata da Apuleio nel II secoloContinua a leggere “Il bacio nella storia dell’arte.”

Musa Juwara e il gol all’Inter.


Quattro anni fa la partenza dal Gambia su un barcone pieno di sogni. L’umiltà, il duro lavoro – e perché no, il destino – gli hanno regalato un pomeriggio da favola. Ha visto la luce in quell’angolo basso ed è stato gol. In un’altra calda giornata di giugno del 2016 aveva visto una luce moltoContinua a leggere “Musa Juwara e il gol all’Inter.”

Quando la Rai offrì a Morricone diecimila euro.


La promozione e la diffusione culturale rappresentano uno dei cardini del contratto di servizio Rai. Eppure la trattativa di Ennio Morricone con la Rai era finita male perché l’offerta economica era ridicola. La cifra era talmente bassa per le attività di composizione e registrazione di una colonna sonora da sembrare inverosimile: 10mila euro. Un budgetContinua a leggere “Quando la Rai offrì a Morricone diecimila euro.”

ARMIR: l’ Armata italiana inviata da Mussolini in Russia


Il 6 luglio del 1942 Benito Mussolini invia in Russia l’ARMIR, l’ottava Armata italiana. Il destino di questa spedizione sarà infausto. L’Italia dopo le disastrose campagne italiane in Grecia e Nord-Africa tra il 1940 e il 1941, perde credibilità agli occhi dei tedeschi e Mussolini desidera far riacquistare all’esercito autorevolezza.Vi sono poi le considerazioni ideologiche:Continua a leggere “ARMIR: l’ Armata italiana inviata da Mussolini in Russia”

Il coronavirus è il sintomo di un problema molto più grande: il Pianeta Terra è gravemente malato


Non a caso COVID-19 è un virus zoonotico, che dagli animali, in questo caso selvatici, si trasferisce all’uomo. E non è il solo, il 60% delle malattie infettive dell’uomo,  e il 75% di quelle infettive emergenti, sono sempre zoonotiche. Va da sé che i maggiori contatti tra uomo e fauna selvatica, dovuti allo sfruttamento dellaContinua a leggere “Il coronavirus è il sintomo di un problema molto più grande: il Pianeta Terra è gravemente malato”

Salvare l’agricoltura sostenibile per salvare il Mondo.


Di Giovanni Chianta Nel 2021 si rinnoverà la Pac (politica agricola comune). Le “nuove” politiche agricole non sembrano essere molto diverse da quelle vecchie. L’aspetto più importante sarà capire se in Europa vogliamo puntare sul latifondo e sui latifondisti (l’attuale via) oppure se vogliamo puntare sull’agricoltura sostenibile. Attualmente, l’80% degli aiuti che la Pac riservaContinua a leggere “Salvare l’agricoltura sostenibile per salvare il Mondo.”

Quando gli Stati Uniti abbatterono per sbaglio un aereo iraniano


Nel 1988 nel Golfo Persico si stava combattendo l’ultimo pezzo della guerra tra Iran e Iraq,   che era iniziata otto anni prima per questioni di confine ma soprattutto perché in Iran c’era appena stata la  Rivoluzione Khomeinista, che aveva destituito lo scià e portato al potere i religiosi sciiti. Gli Stati Uniti appoggiavano l’Iraq dell’alloraContinua a leggere “Quando gli Stati Uniti abbatterono per sbaglio un aereo iraniano”

Il franchising della quarta età.


Da anni i carabinieri scoperchiano il calderone di abusi e nefandezze che avvengono in numerose case di riposo, residenze assistenziali, case famiglia. Nel 2019 su 2.700 strutture controllate, una su quattro presentava irregolarità. Un mondo oscuro dentro al quale si nasconde di tutto e che andrebbe rifondato, con nuove regole, per evitare in futuro altreContinua a leggere “Il franchising della quarta età.”

La famiglia è una grande risorsa.


 Con il lockdown abbiamo constatato che la famiglia non è un soggetto da assistere né un problema per il paese, bensì la soluzione del problema. L’esperienza drammatica della pandemia di questi ultimi mesi ci ha lasciato una cosa positiva: la scoperta della famiglia come bene comune come fattore di sviluppo e di crescita. La famigliaContinua a leggere “La famiglia è una grande risorsa.”

Ossessività psicotica.


La notizia di un genitore che uccide i figli, all’ interno di un processo di separazione, sconvolge tutti. È così disumana e contro natura da lasciarci senza parole. In questo caso non si è trattato di un “suicidio/omicidio allargato” fatto per sottrarre i propri congiunti ad un dolore ritenuto insopportabile, evento disperato e disperante di cuiContinua a leggere “Ossessività psicotica.”

L’Indipendenza della Somalia, 01 luglio 1960.


Con l’armistizio del 1943  l’Italia perdeva tutti i diritti sulle colonie africane e L’Albania. Con la firma del  Trattato di pace e l’ingresso all’O.N.U. Nel 1950 veniva affidata l’amministrazione fiduciaria sull’ex colonia somala (A.F.I.S). Il “Corpo italiano di sicurezza” s’imbarca alla volta della Somalia agli inizi del 1950. La notizia suscita entusiasmo nell’opinione pubblica; laContinua a leggere “L’Indipendenza della Somalia, 01 luglio 1960.”

Un nuovo pensiero sullo sviluppo.


Günther Anders affermava che siamo nella terza rivoluzione industriale, pensiero che sicuramente non è stato sufficientemente compreso. La terza rivoluzione industriale è quella in cui l’umanità è in condizione di produrre la propria distruzione. Nella seconda metà del secolo scorso, quando formulava questi pensieri, lo strumento di distruzione era la bomba atomica. Il pericolo diContinua a leggere “Un nuovo pensiero sullo sviluppo.”

American Gothic: novant’anni di incubo americano


Grant Wood dipinse American Gothic nel 1930. Oggi: la coppia di St. Louis armata contro i manifestanti. Fissi e ingrugniti, i due protagonisti del quadro (un padre e una figlia) sono il simbolo dell’America rurale, nascosta e verace. L’America contadina e conservatrice che mentre il mondo avanza rimane impantanata nei suoi valori di tardo ‘800.Continua a leggere “American Gothic: novant’anni di incubo americano”

Masaniello: i quattrocento anni


Quattrocento anni fa, il 29 giugno 1620, nasceva a Napoli Tommaso Aniello d’Amalfi, ovvero Masaniello, il pescivendolo capopopolo della rivolta del 1647 che prende il suo nome e che per dieci giorni, dal 7 al 16 luglio, quando venne assassinato, fece tremare il viceré spagnolo Rodrigo Ponce de Leo, duca d’Arcos, e i nobili dellaContinua a leggere “Masaniello: i quattrocento anni”

In piedi, signori, davanti ad una Donna!


“Quando si violentano, picchiano, storpiano, mutilano, bruciano, seppelliscono, terrorizzano le donne,  si distrugge l’energia essenziale della vita su questo pianeta. Si forza  quanto è nato per essere aperto, fiducioso, caloroso, creativo e vivo a essere piegato, sterile e domato.” Eve Ensler. Per fermare l’ondata di femminicidi  non serve aumentare le pene carcerarie, bisogna insegnare ilContinua a leggere “In piedi, signori, davanti ad una Donna!”

I macelli sono diventati nel mondo focolai del nuovo coronavirus.


In queste ultime settimane si sono registrati alcuni focolai di Covid-19 tra gli addetti alla macellazione in alcuni impianti negli USA e anche in UE. Gli eventi possono avere aspetti comuni oppure essere generati da fattori molto diversi. Questi eventi di contagio di lavoratori sono comuni anche tra gli addetti in altre filiere, tuttavia, hannoContinua a leggere “I macelli sono diventati nel mondo focolai del nuovo coronavirus.”

Coronavirus: oltre mezzo milione di morti nel mondo


Sono oltre 500.000 le vittime di coronavirus nel mondo, secondo i dati della Johns Hopkins University. I contagi hanno superato i 10 milioni nelle scorse ore.  Le statistiche dell’università americana indicano che i contagi a livello globale sono 10.001.527 e i morti 499.024. Le persone guarite sono, invece, 5.062.145. Grave la situazione in Cina: 500mila in lockdown vicino aContinua a leggere “Coronavirus: oltre mezzo milione di morti nel mondo”

Vernante, il paese dove Pinocchio si ‘legge’ sui muri


Vernante è questa cittadina di appena 1200 abitanti dove le mura delle case formano un grande libro illustrato, in cui rivivono le tante avventure del famoso burattino Pinocchio. Il richiamo non è casuale: qui trascorse gli ultimi anni di vita Attilio Mussino, celebre illustratore che per primo diede colore alla marionetta ideata da Carlo Collodi.Continua a leggere “Vernante, il paese dove Pinocchio si ‘legge’ sui muri”

Il genocidio di Srebrenica 25 anni dopo


L’11 luglio 1995 l’esercito serbo-bosniaco massacrò più di 8mila musulmani inermi dopo la conquista della cittadina, che doveva essere sotto la protezione dei caschi blu dell’Onu. Venticinque anni fa le truppe di Mladić entrarono nella cittadina di Srebrenica, sotto assedio da tre anni, decretata nel maggio 1993 “area protetta” dal Consiglio di sicurezza dell’Onu e posta sottoContinua a leggere “Il genocidio di Srebrenica 25 anni dopo”

Islanda: scoperto l’insediamento vichingo più antico mai ritrovato.


I Vichinghi erano in Islanda già nell’800 d.C.: è quello che suggerisce il più antico insediamento mai ritrovato prima, ora scovato a Stöð, nei fiordi di Stöðvarfjörður: è una capanna tribale di 75 metri per 6 e risale a quando questo popolo sembrava ancora assente nell’isola. Finora si riteneva che i Vichinghi si fossero stabilitiContinua a leggere “Islanda: scoperto l’insediamento vichingo più antico mai ritrovato.”

Mondragone: l’esercito può circoscrivere una zona rossa, non può riconvertire un sistema economico né integrare una nuova etnia.


Per mesi abbiamo sentito ripetere lo slogan “prima la vita”, a Mondragone la regola è “prima il lavoro“. I bulgari positivi al Covid sono scappati dalla quarantena coatta perché per loro il rischio di perdere il lavoro sopravanza quello di ammalarsi e di morire. È la prima prospettiva spiazzante di cui prendere atto, se siContinua a leggere “Mondragone: l’esercito può circoscrivere una zona rossa, non può riconvertire un sistema economico né integrare una nuova etnia.”

Estremi di temperatura in Siberia.


L’organizzazione meteorologica mondiale delle Nazioni Unite sta lavorando per verificare un possibile record di temperatura raggiunto qualche giorno fa in una città della Siberia. Sabato 20 giugno, il termometro a Verkoyansk ha toccato i 38 °C, il valore più alto misurato in oltre un secolo di rilevazioni nella zona. La Siberia è nota per gliContinua a leggere “Estremi di temperatura in Siberia.”

Contadinicidio


Di Giovanni Chianta Durante il periodo delle restrizioni dovute al coronavirus, il melone cantalupo era ricercatissimo sui mercati ed è stato venduto, mediamente, ad un prezzo che permette alle aziende di generare utile. La fine delle restrizioni ha “ucciso” il melone tanto che, solo nel territorio di Licata, dove si producono grandi quantità di melone,Continua a leggere “Contadinicidio”