I CONTROLLORI NON SONO I MALFATTORI


Riguardo ai fatti accaduti a Cortina durante le feste natalizie, credo sia doveroso raccontare cio’ che e’ realmente avvenuto, senza enfasi e senza retorica alcuna. Non e’ che un esercito di finanzieri si sia paracadutato nella Perla delle Dolomiti e abbia fatto un controllo a tappeto su tutti gli esercizi commerciali, ristoranti e alberghi e abbia fermato ogni auto di grossa cilindrata in entrata e in uscita. Sono stati fatti semplicemente dei controlli, come avviene anche da parte dei vigili urbani sulle strade o dalle Guardie Forestali nelle zone venatorie. I controlli sono stati effettuati sul 3% degli esercizi e poco piu’ sulle automobili e i suv. Magari vi sara’ stato qualche finanziere in piu’, magari i controlli in certi periodi dell’ anno sono di solito minori ma si tratta pur sempre di normali controlli di routine. Non e’ neppure vero che tutti i controllati siano stati trovati in dolo ……Chi e’ stato fermato e controllato ed era in regola non ha avuto alcuna segnalazione. L’ unica novita’ e’ stata quella di rendere noti i dati dei controlli. Probabilmente il Direttore dell ‘ Agenzia delle Entrate Befera si e’ voluto togliere un qualche sassolino dalla scarpa, dopo essere stato dipinto come il Dracula dei portafogli degli italiani e dopo gli ordigni alle sedi Equitalia. Stupiscono invece le parole di certi personaggi che, per i ruoli istituzionali che hanno ricoperto o ricoprono, dovrebbero avere un comportamento piu’ consono e usare parole molto meno scellerate. Il Sottosegretario D. Santanche’ parla apertamente di Stato di Polizia : qualcuno potrebbe spiegare alla ” donna di gomma” che in uno Stato di questo tipo ella sarebbe eternamente agli arresti in quanto ogni volta che apre bocca reca offesa all’ intelligenza dell’ universo femminile ? Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia leghista, parla di un attacco al Nord e alla Padania : Presidente Zaia, stia tranquillo , i controlli li faranno anche a latitudini piu’ basse….Certo pero’ che se devo controllare dei ricchi che presumo evadano piu’ di chi e’ in cassa integrazione o svolge un lavoro dipendente li vado a cercare in inverno a Cortina o in altre localita’ sciistiche …. Vuole scommettere che se i controlli fossero stati fatti a Ferragosto sarebbero stati fatti in localita’ diverse tipo Capri o Portocervo ? Il Sindaco di Cortina parla di un danno per l’immagine del paese…..Scusi Sig. Sindaco, ma non e’ molto piu’ dannosa l’immagine che lei da’ ? Quella di un paese in cui i turisti sono degli evasori che non devono essere disturbati ? Altra cosa che stupisce e’ il comportamento della gente a questa notizia …. In un Paese normale gli evasori penserebbero ” Accidenti, qui il Governo fa’ sul serio….meglio che mi metta in regola ”. In un Paese normale chi paga puntualmente le tasse dovrebbe dire ” Cavolo….allora e’ proprio vero che l’aria e’ cambiata ”……. Questo se fossimo un Paese normale, cosa che non siamo. Quindi accade che gli evasori si sentano infastiditi da chi li controlla e chi paga regolarmente maledica chi e’ ricco, quasi che la ricchezza fosse una colpa, anziche’ una fortuna. Qualcuno ricorda il grande economista Padoa – Schioppa , il Ministro dell’ Economia dell’ ultimo Governo Prodi ? Come tanti economisti, era bravissimo nel suo campo ma un pessimo comunicatore. Celebre la sua frase ” Le tasse sono bellissime e pagarle e’ meraviglioso … ”  Non e’ vero : pagare le tasse non e’ bello, in quanto non ci piace dover perdere una parte del danaro che guadagnamo ogni giorno con fatica, ma e’ una cosa necessaria, come andare dal dentista, come farci bucare per fare le analisi del sangue, come andare a defecare…. Non sono cose poi’ cosi’ belle e poetiche ma sono necessarie e soprattutto doverose. Quindi, quando ci incazziamo con lo Stato, facciamolo quando esso non ci corrisponde i servizi che ci spettano, quando le tasse sono ingiuste o inique , quando la burocrazia ci rende difficile la vita di tutti i giorni…..Smettiamola di vedere sempre lo Stato come un nemico da combattere con ogni mezzo e proviamo noi, per primi, ad essere dalla parte della legalita’, sempre e comunque, perche’ lo Stato siamo NOI . Se passa il discorso ” Io evado e sono furbo, tu paghi sei un pirla ” la legalita’ non ha piu’ alcun senso , cosi’ come ogni altra forma di civilta’. Quindi chi controlla non puo’ essere MAI considerato un delinquente : lo e’ molto di piu’ chi gli muove certe accuse !!!!

Gianluca Bellentani

 

 

 

6 risposte a “I CONTROLLORI NON SONO I MALFATTORI”

  1. Condivido quasi tutto. La critica alla frase di Padoa-Schioppa, secondo me, è fuori luogo. L’economista intendeva dire che pagare le tasse è bello perchè è sinonimo di ricchezza. Io sarei contentissimo di pagare le tasse e ancor di più se si trattasse di una grossa cifra. Ovviamente dovranno essere anche ben equilibrate. Infine sono solo parzialmente d’accordo col titolo: spesso abbiamo letto notizie che ce lo fanno pensare così: (A VOLTE) I CONTROLLORI NON SONO I MALFATTORI … da buon intenditor poche parole (mi riferisco all’evasioni concordate, corruzione, ecc..ecc…).

    "Mi piace"

  2. La frase del bravo Padoa – Schioppa invece era a mio parere fuori luogo, come quella sui ” bamboccioni ”……L’economista non voleva ( a mio parere naturalmente ) che pagare le tasse fosse simbolo di ricchezza ma che pagarle fosse un DOVERE di ogni cittadino che contribuiva cosi’ al benessere della collettivita’. Anche il sottoscritto paga volentieri quando i servizi ottenuti in cambio sono all’altezza delle proprie aspettativa. Riguardo alla corruzione che lei citava, posso concordare……ma mi premeva sfatare questa morale comune che sta’ avvelenando il Paese : quella che chi controlla o e’ ai posti di comando lo sia solo x puro tornaconto personale !!!

    "Mi piace"

  3. la scomposta reazione a cui ha dato luogo, soprattutto, una certa parte politica è ridicola ed offensiva, in particolare, nei confronti di chi le tasse, sia pure a malincuore, le paga sino all’ultimo centesimo.
    Quindi, gridare allo scandalo o definire l’operazione Cortina come un’espressione dello Stato di Polizia è un indecenza vera e propria. Maggiormente lo è nei confronti di quegli operatori delle Fiamme Gialle che hanno svolto solo ed esclusivament il loro devere.
    Per questa ragione concordo con il contenuto della nota dell’Amico G. Luca e mi auguro che, così come a Cortina, la Guardia di Finanza operi costantemente, con la stessa solerzia anche in altre zone del Paese.
    Del resto che l’evasione fiscale in Italia abbia toccato tetti insuperabili non solo è una vergogna, ma penalizza complessivamente tutto il Paese.
    Eppoi, diciamo la verità, diventare, magari lentamente, un Paese normale, anche sotto questo aspetto, chi disturberebbe ?
    Personalmente, a differenza di quanto sosteneva, anche pubblicamente Mafiolo (Berlusconi), condivido totalmente con quanto affermato recentemente da Monti: “sono gli evasori fiscali che mettono davvero le mani nelle tasche degli italiani, non lo Stato”.

    "Mi piace"

  4. finalmente ho trovato uno che ragiona con il cervello! Complimenti. I commenti di certe persone mi hanno rovinato la digestione. Se la Guardia di Finanza o chi per essa venisse a casa mia non mi sentirei offeso anzi come si dice dalle nostre parti: Ciel sereno non teme tuoni! Se quegli italiani avessero pagato regolarmente il “tributo” dovuto non si sarebbero allarmati.; che poi ora,come dice il Signor Sindaco la gente si allontana da Cortina a noi frega pochissimo, vuol dire che costoro hanno la coda di paglia. Perciò sarebbe bene che questi sopralluoghi vengano fatti con maggiore intensità e l’Agenzia delle Entrate dovrebbe richiedere SUBITO al P.R.A. copia di gli atti relativi alle autovetture che circolano in Italia con cilindrata superiore a 2000 c.c.- Ciao

    "Mi piace"

  5. La ringrazio delle parole di stima sig. Elio ma mi reputo una persona normalissima che, come lei ha giustamente specificato , usa il cervello x ragionare , anziche’ le interiora, che hanno ben altri scopi. Il problema di fondo e’ proprio questo…che la gente ormai non ha piu’ alcuna capacita’ di osservazione, di ascolto e di logica : e’ una deriva verso cui il Paese sta’ andando e a cui dobbiamo porre rimedio al piu’ presto….. L’economia si puo’ risollevare sempre ma x le coscenze inquinate da questo berlusconismo sempre presente nella societa’ credo che occorreranno anni….Buona giornata…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: